Gli chef italiani nel mondo
propongono le loro ricette:
ecco il ’cucciddatu sicilianu’
di Andrea Jeriri

di corriere canadese del 15 December 2021

In esclusiva per i lettori del Corriere Canadese, prosegue la nuova rubrica settimanale dedicata alla cucina italiana in Canada, in Nordamerica e nel mondo, che va ad arricchire la nostra storica "Cucina di Teresina" presente da anni sul nostro quotidiano. In collaborazione con l’APCI, l'Associazione Professionale Cuochi Italiani-Canada, presieduta da Giovanni Trigona, pubblichiamo settimanalmente le ricette proposte dai migliori chef italiani presenti in territorio canadese e nordamericano. I cuochi tesserati con l’Apci Canada possono inviare le loro ricette via e-mail allo Chef Alex Ziccarelli (alex.cs1996@gmail.com), Delegato Apci per l’Ontario.

KENT - Questa settimana ospitiamo una ricetta propostaci da uno Chef dell’APCI UK: Andrea Jeriri, giovane chef siciliano con origini nordafricane che opera nel Regno Unito da sedici anni. La ricetta che Andrea ha deciso di proporre ai lettori del Corriere Canadese è il Buccellato (cucciddatu sicilianu), un ottimo dolce perfetto per il periodo natalizio. Eccola!

BUCCELLATO
(cucciddatu sicilianu)

Ingredienti

Per la Pasta Frolla:
• 500 gr di farina 00
• 150 gr di strutto
• 150 gr di zucchero
• 2 uova (1 intero + 1 tuorlo)
• 50 ml di latte
• 1 cucchiaino di lievito per dolci
• 1 pizzico di sale

Per la Farcitura:
• 500 gr di fichi secchi
• 100 gr di uvetta
• 80 gr di nocciole
• 80 gr di mandorle
• 80 gr di noci
• 100 gr di cioccolato fondente
• 100 gr di arancia candita
• 100 gr di zuccata
• 1 cucchiaio di cannella
• 1 bicchierino di Brandy
• 300 gr di confettura (di fichi o di albicocca)

Per Spennellare:
• q.b. di latte

Procedimento

Step 1 Per preparare il buccellato iniziate a preparare una pasta frolla morbida. Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, un pizzico di sale e il lievito. Poi ancora le uova, lo strutto morbido e il latte, poi iniziate a lavorare con una forchetta per amalgamare gli ingredienti. Proseguite la lavorazione su una spianatoia e modellate un panetto morbido e compatto. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.

Step 2 In una terrina riunite i fichi secchi tagliati in pezzi abbastanza piccoli, l'uvetta, noci, mandorle e nocciole tritate grossolanamente con un coltello, il cioccolato fondente tritato allo stesso modo e la scorza d'arancia candita a pezzettini.

Step 3 Aggiungete anche la zuccata (a piacere anche altra frutta candita) sempre a pezzi e la cannella. Completate con il Rum ed ancora la confettura, che vi servirà per amalgamare il composto. Riprendete la pasta frolla e stendetela con il matterello in una sfoglia rettangolare. Distribuite il composto preparato per il ripieno al centro della striscia di pasta e chiudetela bene formando un cilindro. Sistemate il cilindro in uno stampo a ciambella, chiudendo le estremità tra di loro, spennellate con il latte ed infornate il dolce in forno, statico preriscaldato a 180° per 40 minuti. Quando è pronto sfornatelo e lasciatelo raffreddare completamente prima di sfornarlo. Quando sarà freddo impiattatelo e decoratelo in superficie a piacere con glassa o con, zucchero a velo o frutta candita. Servite con un bel bicchierino di vin santo o un vino liquoroso come un marsala o zibbibbo. E... buon appetito!

Jeriri: origini siculo-nordafricane per lo ’Chef con la coppola’ che ha conquistato Londra      

KENT - Andrea Jeriri, Chef dell'APCI UK, ha una storia di vita e professionale molto interessante. È un giovane Chef siciliano con origini nordafricane che opera nel Regno Unito da sedici anni ed è ormai trapiantato a Londra, dove lavora come Senior Sous Chef presso il Rowhill Grange Hotel del Kent, dopo aver lavorato nelle grandi cucine londinesi di Oblix e Harrods.

La sua cucina è prevalentemente siciliana e mediterranea e ogni suo piatto racconta un viaggio affascinante, dove sapori, colori e consistenza sono in equilibrio e regalano emozioni indimenticabili ai fortunati commensali.

Andrea è molto conosciuto a Londra, dove per la sua sicilianità è definito "lo Chef con la coppola".

È stato insignito di diversi premi alla carriera durante la sua lunga attività professionale che da Palermo l'ha portato fino ai migliori hotel londinesi.

Ha studiato Culinary Arts al Cnos-Fap di Palermo e ha lavorato anche in Tunisia, a Dubai, in Scozia e, infine, a Milano prima di accasarsi a Londra, UK, dove ricopre anche la carica dì consigliere ufficiale APCI per il Regno Unito. Congratulazioni!

Nelle foto sopra: Andrea Jeriri, il suo piatto e l'hotel del Kent nel quale lavora (foto fornite dall'Apci Canada)

(rubrica a cura di... Marzio Pelù & Ynot)

 

Potrebbero interessarti...

Argentina, Svizzera e Belgio
le mete scelte dagli abruzzesi
di Francesco Veronesi il November 18, 2021