Distretto di Barrie-Innisfil,
PC in netto vantaggio

di Priscilla Pajdo del 28 April 2022

TORONTO - Il distretto elettorale di Barrie-Innisfil potrebbe essere considerato una porta d'ingresso tra il sud e il nord dell'Ontario. Si trova lungo la sponda sud-occidentale del lago Simcoe, uno dei più grandi laghi interni dell'Ontario, al di fuori del sistema dei Grandi Laghi.

Creato nel 2015, il collegio comprende parte della County of Simcoe, la città di Innisfil e la parte meridionale della città di Barrie. Una parte significativa degli elettori, 109.290 residenti, è di origine europea, principalmente britannica.

Geograficamente, la circoscrizione offre il meglio di "entrambi i mondi": una vita urbana confortevole con un mix di piccole comunità in prossimità del lago, a circa 100 km a nord di Toronto.

È stato anche un luogo ideale per gli immigrati per mettere radici. Secondo il censimento del 2016, 9.570 residenti si autoidentificano come di origine italiana. Ciò rappresenta il 9% della popolazione del distretto.

L'attuale MPP, Andrea Khanjin, come membro del PC, sta cercando il suo secondo mandato. Eletta nel 2018, ha vinto con quasi il 50% del sostegno dell'elettorato (22.121 voti). Pekka Reinio, il candidato dell'NDP, ha ottenuto il 28%, ma il margine di vittoria del PC è stato di 9.460 voti. I liberali hanno conquistato solo il 12% dei voti.

Questa è la seconda volta che Khanjin, Reinio e la candidata Bonnie North per il Green Party dell'Ontario si affronteranno alle elezioni generali. Intanto i liberali devono ancora nominare il loro candidato nella circoscrizione.

A cinque settimane dal giorno delle elezioni (2 giugno), il collegio sembra destinato a ottenere un risultato simile a quello raggiunto dai partiti nelle ultime elezioni. Secondo le ultime proiezioni di 338Canada.com (23 aprile), il PC è in testa con il 47%. Il modello di previsione tiene conto di tutti i principali sondaggi. I liberali risultano essere al 20%, seguiti dall'NDP al 19% e i Verdi fanalino di coda al 9%.

Quando è stato contattata, l’MPP Khanjin ha riconosciuto la dinamicità della comunità. "La circoscrizione è cresciuta in popolazione e diversità che hanno portato più competenze e opportunità, nonché una crescente domanda di lavori ben retribuiti", ha detto al Corriere.

Ha espresso il suo obiettivo: "essere la voce dei nostri residenti e imprese locali per ricevere investimenti significativi che creano posti di lavoro e guidano la crescita economica nel nostro collegio, garantire fondi per le infrastrutture locali e le esigenze sanitarie e rendere le nostre comunità più abbordabili rispettando i ‘dollari’ dei contribuenti”.

Fino al momento di andare in stampa non abbiamo ricevuto il commento richiesto agli altri candidati.

(Traduzione in Italiano a cura di Mariella Policheni)

Potrebbero interessarti...