Si riapre al 50%
dal 31 gennaio. Tutte le tappe

di Marzio Pelu del January 25, 2022

TORONTO - "Il peggio è alle nostre spalle". Parola di Doug Ford. Con questo motto, il premier dell'Ontario ha annunciato nei giorni scorsi il piano di riapertura: prima tappa il 31 gennaio, quando ristoranti, palestre, cinema e altri ambienti interni potranno riaprire con una capacità del 50%, come parte di un piano più ampio per revocare gradualmente la maggior parte delle restrizioni Covid-19 entro la metà di marzo.

Dunque il premier ha annunciato che la provincia solleverà gradualmente le attuali misure di salute pubblica per ridurre la trasmissione della variante altamente contagiosa dell'Omicron: misure che erano diventate più restrittive il 5 gennaio scorso, quando il governo provinciale era tornato a d una "fase due" modificata, con la chiusura di ristoranti al coperto, palestre, cinema e limiti di capacità del 50% negli ambienti di vendita al dettaglio. Le attuali restrizioni dovevano restare in vigore fino al 26 gennaio, ma ieri il governo ha annunciato che allenterà le restrizioni alla fine del mese.

"Le prove ci dicono che le misure che abbiamo messo in atto per ridurre la trasmissione di Omicron stanno funzionando", ha detto Ford. "Possiamo essere certi che il peggio è alle nostre spalle e che ora siamo in grado di allentare con cautela e gradualmente le misure di salute pubblica".

A partire dal 31 gennaio, dunque, i limiti di capacità saranno del 50% negli ambienti interni, inclusi ristoranti, bar, aree riservate agli spettatori di strutture sportive e ricreative, musei, cinema, casinò e servizi religiosi.

La prova avanzata della vaccinazione con i codici "QR" continuerà ad essere applicata. Anche i limiti di assembramento sociale privato aumenteranno a 10 persone all'interno e 25 persone all'aperto.

Poi, il 21 febbraio, dovrebbe essere attuata un'ulteriore revoca delle misure, inclusa la rimozione di tutti i limiti di capacità negli ambienti pubblici interni in cui è richiesta la prova della vaccinazione: ristoranti, strutture sportive e ricreative e cinema. Inoltre, la capacità degli spettatori di grandi eventi sportivi, sale da concerto e teatri sarà aumentata al 50%. Per gli incontri sociali, i limiti saliranno a 25 persone all'interno e 100 all'esterno.

Infine, a partire dal 14 marzo, l'Ontario eliminerà tutte le restanti restrizioni di salute pubblica in tutti gli ambienti interni e aumenterà i limiti di aggregazione sociale a 50 persone al chiuso, eliminando ogni limite per i raduni all'aperto.

Fiduciosa anche Christine Elliott, ministro della Salute dell'Ontario, secondo la quale la provincia sta vedendo "barlumi di speranza" e "segni di stabilizzazione" nel sistema sanitario. Non resta che incrociare le dita.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.