Ontario, pazienti in ICU
di nuovo sopra i 200

di Marzio Pelu del April 19, 2022

TORONTO - Per la prima volta in più di un mese, il numero di pazienti Covid-19 nelle unità di terapia intensiva dell'Ontario ha superato quota 200: per la precisione, 202 pazienti dei quali quasi la metà (91) respira con l'assistenza di un ventilatore. È il numero più alto di persone in ICU con Covid-19 dallo scorso 16 marzo. E va considerato anche che i dati sui ricoveri sono probabilmente sottostimati dato che alcuni ospedali in genere durante il fine settimana non riportano i numeri di posti-letto occupati. In totale, ieri erano 1.301 le persone infette ricoverate negli ospedali, con un aumento del 19% rispetto allo stesso giorno della scorsa settimana.

Del resto appena qualche giorno fa il Science Advisory Table dell'Ontario aveva previsto che i ricoveri continueranno ad aumentare fino a maggio e, nello scenario più probabile, il numero di persone ricoverate in ospedale con Covid-19 raggiungerà il picco di circa 3.000, di cui 500 in terapia intensiva. A gennaio, c'erano più di 4.000 persone con Covid-19 negli ospedali dell'Ontario: il numero di persone in terapia intensiva ha raggiunto il picco di 626 il 18 gennaio scorso.

Mentre i dati di sorveglianza delle acque reflue suggeriscono sempre di più che la trasmissione nella comunità potrebbe essersi stabilizzata a circa 100.000 nuovi casi al giorno, i ricoveri sono considerati un "indicatore di ritardo" e potrebbero continuare ad aumentare nel breve termine. “Se guardiamo alla sorveglianza delle acque reflue, i dati mostrano i primi segni che la trasmissione si sta stabilizzando o sta scendendo in molte parti della provincia. Questo è ovviamente un segnale molto positivo" ha detto a CP24 il dottor Isaac Bogoch, specialista in malattie infettive, aggiungendo però che “dobbiamo sempre stare attenti, Non possiamo avere una fiducia cieca nell'era del Covid-19, ma almeno ci sono alcuni segnali che le cose stanno iniziando a migliorare in Ontario”.

I ricoveri sono in aumento da settimane, ormai, ma non stanno aumentando allo stesso ritmo che la provincia ha visto durante il culmine della quinta ondata, lo scorso inverno. "I ricoveri sono aumentati in modo piuttosto significativo rispetto a poche settimane fa, ma non sono neanche lontanamente vicini a dove si trovavano a gennaio e febbraio", ha detto Bogoch a CP24.

Quanto ai contagi, sono 4.669 i casi confermati in laboratorio nelle ultime 48 ore, sulla base di 20.511 test, con un tasso di positività del 19,5% sabato e del 18,7% domenica. I casi attivi e noti, ufficialmente, sono adesso 35.500 contro i 33.432 di giovedì scorso: dunque in aumento, anche se i numeri non rappresentano la realtà dei fatti visto che sono basati sui soli test riservati alle categorie "a rischio". Da sabato a ieri, infine, ono stati segnalati altri 3 decessi che portano il bilancio delle vittime in provincia, da inizio pandemia, a 12.632.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.