Comites, guida al voto:
gli ultimi appelli

di Marzio Pelu del November 1, 2021

TORONTO - Si avvicina il giorno della scadenza - 3 novembre - per l'iscrizione degli elettori che entro il prossimo 3 dicembre dovranno votare per il rinnovo dei Comites, i Comitati degli Italiani all'Estero istituiti nel 1985 allo scopo di rappresentare i connazionali nei rapporti con Ambasciate e Consolati.

I Comites, lo ricordiamo, hanno il compito di rappresentare la comunità italiana, promuovendone gli interessi, e di favorire l'inserimento della nuova mobilità e di preservare la memoria storica dell'emigrazione italiana. Come si legge nel sito del Ministero degli Esteri, "operano oggi 101 Comites elettivi a cui si devono aggiungere 5 di nomina consolare. I Comitati sono così diffusi: 47 si trovano in Europa, 42 nelle Americhe, 10 in Asia e Oceania e 7 in Africa”. Una presenza importante, per rappresentare e promuovere gli interessi della comunità italiana nel mondo. Un "presidio" presente anche a Toronto, dove le liste in corsa sono tre (vedi i servizi a fianco e sotto) e dove il Comites rappresenta gli Italiani che vivono in Ontario (fatta eccezione per Ottawa), Manitoba e nei Territori del Nord Ovest.

I Comites sono eletti direttamente dai connazionali residenti all'estero in ciascuna circoscrizione consolare ove risiedono almeno tremila connazionali e sono composti da 12 o da 18 membri, eletti in circoscrizioni consolari rispettivamente sotto o sopra la soglia dei 100.000 connazionali residenti Aire, e restano in carica 5 anni.

Per votare occorre fare domanda, scaricando il modulo di iscrizione all'indirizzo https://bit.ly/3zvOfpJ ...il modulo va poi compilato e spedito, entro il prossimo 3 novembre, con un documento d’identità allegato, all'indirizzo e-mail votazioni.toronto@esteri.it ...l'elettore riceverà per posta la scheda elettorale con la quale potrà votare, entro il 3 dicembre, una delle liste ed esprimere un massimo di quattro preferenze.

Ecco le liste, i candidati e l'appello al voto di ciascuna lista.

L'Italia che ci lega

 

Quell’italianità da valorizzare e salvaguardare

TORONTO - La lista "L'Italia che ci lega" è formata da imprenditori, insegnanti, esponenti di associazioni di organizzazioni legate alla comunità italiana di Toronto. Uno degli obiettivi della lista, è quello di rappresentare tutti gli Italiani residenti a Toronto e nelle zone del suo Comites, in modo da allargare la partecipazione degli Italiani alle attività che caratterizzano il Comitato stesso, sia in ambito culturale che economico-sociale. Il tutto, al di là delle idee e delle appartenenze politiche, in modo che il Comites sia davvero l'espressione di tutti gli Italiani a Toronto e non solo di una parte di essi.

L'obiettivo principale è dunque quello di cercare di coinvolgere il maggior numero possibile di persone appartenenti alla comunità italiana, per valorizzare al massimo ognuna delle molteplici peculiarità che da sempre caratterizzano la vivace e variegata "italianità" che, dal Belpaese, si riflette anche a Toronto. una sorta di "piccola Italia" dall'altra parte del mondo, con tutto il suo bagaglio di tradizioni, usanze, diverse culture e differenti linguaggi.

Del resto è compito proprio dei Comites "individuare le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della comunità di riferimento" e "promuovere, in collaborazione con l'autorità consolare, con le regioni e con le autonomie locali, nonché con enti, associazioni e comitati operanti nell'ambito della circoscrizione consolare, opportune iniziative nelle materie attinenti alla vita sociale e culturale, con particolare riguardo alla partecipazione dei giovani, alle pari opportunità, all'assistenza sociale e scolastica, alla formazione professionale, al settore ricreativo, allo sport e al tempo libero". Dunque, un mix di cultura e servizi, sempre nell'ottica di una valorizzazione e salvaguardia dell'italianità anche a Toronto.

Anna Loffredo-Stalteri

I candidati: Pellegrini Michele, Loffredo-Stalteri Anna, Cornelio Luigi, Bressan Richard, Noce-Bottoni Patrizia, Mainieri Donato, Fant Giacomo, Spoletini Gabriele, Perrotti Filiberto, Bisceglia Antonio, Leonardis Carlo, Felli Federico.

 

Uniti per la Comunità 2021

“Più servizi per la nostra comunità”

TORONTO - "La nostra lista è un gruppo variegato, rappresentativo delle varie generazioni e delle diverse componenti della comunità italiana e italo-canadese: un gruppo unito, non partitico, capace, che vede al suo interno professionisti, imprenditori, impiegati, operai, operatori nel mondo del sociale, comunitario, della scuola, del giornalismo e della cultura". A parlare è Michela Di Marco, presidente uscente del Comites di Toronto e capolista di "Uniti per la Comunità 2021".

"Intendiamo lavorare e operare sul territorio - spiega - con dedizione e impegno, per essere un punto di riferimento per i connazionali tutti, rappresentandone le istanze, preservandone la memoria storica e il patrimonio linguistico e culturale, e favorendo l'inserimento della nuova mobilità, in un progetto sinergico e costruttivo con le altre istituzioni del Sistema Italia, le associazioni e le organizzazioni territoriali".

Il programma della lista prevede, fra i vari punti: la promozione del patrimonio italiano attraverso l'organizzazione di convegni, dibattiti ed eventi; fare rete sul territorio tramite sinergie con il Consolato, associazioni, organizzazioni, istituti, università, patronati e varie istituzioni; offrire informazioni utili ai nuovi Italiani in Canada; ampliare i servizi offerti alla comunità italiana tutta, dai bambini agli anziani; raccogliere le istanze degli Italiani per problematiche pratiche come il recupero della cittadinanza italiana e la richiesta della copertura sanitaria in Italia. "Ripagheremo la fiducia degli elettori - conclude Di Marco - con serietà, impegno e dedizione per la comunità italiana".

Michela Di Marco

I candidati: Di Marco Michela, Cafiso Joseph, Di Mauro Diana Alexandra, Bello Mattia, Sanzone Daniela, Di Marco Sabrina Lina, Mammoliti Fausto, Padua Luana, Dell'Anno Attilio, Agnello Laurence, Bandiera Roberto, Maietta Elisabetta, Gravina Luigi, Pasquali Vittorio.

 

Lista Civica Italiani in Canada

“Partecipazione da allargare: noi lo faremo”

TORONTO - "In un Paese democratico, per votare non si deve 'fare richiesta': questo accade solo nei regimi totalitari. Ma succede anche qui in Canada per le elezioni dei Comites". Franco Misuraca, capolista della "Lista Civica Italiani in Canada", non usa mezzi termini per criticare il sistema di voto per i Comites. Com'è noto, per votare non basta essere iscritti all'Aire (l'Associazione degli Italiani Residenti all'Estero) ma bisogna, appunto, fare richiesta. E quasi nessuno, alla fine, va a votare. "Alle ultime elezioni, parteciparono solo 190 persone. Gli Italiani a Toronto sono decine di migliaia..." sottolinea Misuraca. "Io ho cercato di contattare il maggior numero possibile di Italiani, ma Toronto è una metropoli, raggiungerli tutti è impossibile e comunque non tutti hanno voglia di mettersi a riempire moduli. Votare è un diritto e va garantito: così non si garantisce".

Misuraca analizza poi la situazione del Comites a Toronto. "I precedenti Comitati non si sono mai adoperati fino in fondo per la comunità italiana. Tolto il Centro Scuola, che ha fatto tanto e bene, c'è stato il vuoto assoluto. Noi, con la nostra lista, vogliamo riportare gli Italiani al centro. Tutti gli Italiani, non solo quelli di una parte politica. I Comites devono rappresentare l'intera comunità, non un singolo gruppo. E quello che faremo noi sarà proprio questo, anche cercando di far conoscere i Comites e la loro attività: se verrò eletto, mi impegnerò affinché i Comites vengano conosciuti anche dai cani randagi".

E non solo. Misuraca annuncia anche "inchieste". "C'è da fare luce - spiega - su tante questioni, dalla tentata demolizione del Columbus Center per favorire i 'palazzinari' all'oscura vicenda relativa alla vendita della Casa d'Italia, oggi sede del Consolato Italiano. Se sarò premiato dagli elettori, farò di tutto per far luce sui casi poco chiari del passato e del presente".

Franco Misuraca

I candidati: Misuraca Franco, La Caprara Dolores, Pirani Pietro, Ciardullo Anna, Misuraca Adriano, Serrao Giovanna, Marinetti Maria Rita, Gaita Francesco Salvatore, Rotondo Massimo, Dibennardo Dario, Campagna Fabio, Braga Margherita, Braga Francesco.

 

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.