Incongruenze provincia/TCDSB,
genitori frustrati

di Priscilla Pajdo del October 14, 2021

TORONTO - I genitori sono stufi! E si sono radunati fuori da Queen's Park per esprimere le loro gravi preoccupazioni sulla riorganizzazione delle classi. Si oppongono ai cambiamenti che aumentano il numero di studenti per classe e comportano maggiori rischi per la salute e la sicurezza dei bambini in classe.
In tutta la città, genitori e studenti preoccupati hanno manifestato fuori dalle scuole locali in varie occasioni per protestare contro il rimescolamento e l'inserimento di più studenti nelle classi mentre il provveditorato opera tagli al personale docente. I genitori sostengono che sono loro a lottare per la salute e il benessere degli studenti mentre il Consiglio scolastico e il Ministero dell'Istruzione (MOE) tentano di destreggiarsi tra i problemi di finanziamento e di personale.

Dal momento che le loro richieste non sono state ascoltate a livello locale, i genitori martedì si sono diretti verso Queen's Park e il Ministro dell'Istruzione.

La manifestazione potrebbe essere stato uno spreco di tempo e sforzi. Un portavoce del ministro ha dichiarato al Corriere: “Sebbene il ministero dell'Istruzione fornisca le direttive, i finanziamenti e la flessibilità necessari per supportare i consigli scolastici nel soddisfare i requisiti di dimensione delle classi per tutti i gradi in tutta la provincia, è responsabilità del consiglio scolastico prendere le decisioni appropriate riguardo il personale per soddisfare questi standard e organizzare le classi di conseguenza”.

Il portavoce ha anche ribadito che l'Ontario sta fornendo un finanziamento previsto di $25,6 miliardi in Grants for Student Needs (GSN) per sostenere gli studenti nell'anno accademico 2021-2022 insieme ad altri "$1,6 miliardi di finanziamenti aggiuntivi per proteggere le scuole dal Covid-19".

Inoltre, ha sottolineato che "oltre $ 300 milioni sono stati stanziati ai consigli scolastici per più personale per consentire un maggiore distanziamento, oltre a permettere loro di utilizzare fino al 2% delle loro riserve per sostenere scuole sicure... per assumere più personale per supportare le loro scuole”.

Quindi, cosa c'è di diverso in questo anno accademico mentre la pandemia è in corso? Secondo le Preliminary Teacher Staffing Projections 2021-2022 del TCDSB, le proiezioni di iscrizione degli studenti sono di circa 87.656 alunni. Ciò rappresenta una diminuzione complessiva di 3.568 studenti rispetto all’anno precedente. Il TCDSB non ha risposto alla nostra richiesta di conoscere i numeri attuali delle iscrizioni degli studenti.

In ogni caso, a circa $12.000 di finanziamento GSN per studente, una diminuzione di oltre 3.500 studenti avrebbe un impatto significativo di circa $42.000.000 sui fondi e sulle decisioni del personale del Consiglio per soddisfare i requisiti di dimensione delle classi per tutte le età.

Il TCDSB sostiene di utilizzare una serie di parametri per arrivare alle allocazioni del personale scolastico. Questi includono i requisiti del MOE’s Primary Class Size e che "l'assegnazione del personale deve rispettare i requisiti legislativi, compresi i contratti collettivi in vigore con le nostre unità di contrattazione".

Tuttavia, nonostante la quarta ondata della pandemia e le informazioni fornite dal Covid-19 Science Advisory Table dell'Ontario e da esperti medici che affermano che le classi con numeri più piccoli sono fondamentali per proteggere i bambini, il provveditorato si sta muovendo per riempire le classi fino al limite massimo.

Secondo il rapporto sulle proiezioni del personale, ciò vedrebbe "l'eliminazione dei limiti temporanei al numero di bambini per classe nelle aree ad alta incidenza di Covid-19". Ad esempio, le classi con 15-20 studenti potrebbero ora aumentare fino a un massimo di 29 alunni nella scuola materna. Alcuni gradi potrebbero raggiungere il limite massimo di 31 studenti. Ciò è particolarmente angosciante per i genitori poiché i bambini di età inferiore ai 12 anni non hanno ancora l’idoneità a ricevere il vaccino contro il Covid-19.

Nel frattempo, i genitori continuano a difendere la salute fisica e mentale dei loro figli e chiedono al TCDSB e al MOE di sospendere la riorganizzazione delle classi per questo anno accademico. Guy Renzetti, un genitore preoccupato, sostiene che "sia il MOE che il provveditorato dovrebbero mantenere la loro integrità e adeguare le loro azioni con la competenza che affermano di seguire".

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.