Gossip, parlare male fa bene

di James Hansen del July 8, 2021

Da un po’ di tempo si va dicendo che parlare male degli altri fa bene alla salute e aiuta a rafforzare i legami sociali. Quando non distrugge le amicizie, lo spettegolare le rafforza ed è ipotizzabile che una parte del peso del lavorare da casa discenda dalla difficoltà di restare al corrente del gossip più fresco e scabroso.

Le ricerche che dimostrano i benefici del malignare insieme sulle persone non presenti sono ormai numerose. L’elemento più recente è uno studio dell’Università di Pavia - condotto da Natascia Brondino, Laura Fusar-Poli e Pierluigi Politi - che dimostra come lo spettegolare aumenti la produzione dell’ormone dell’ossitocina nel corpo, diminuendo invece la presenza di cortisolo. Le sostanze, detto popolarmente, sarebbero rispettivamente gli ormoni della “felicità” e dello “stress”. Quindi, un bello sfogo pettegolo migliorerebbe l’umore e calmerebbe le ansie...

Siccome, in fatto di malignità, tutto il mondo è paese, la ricerca italiana rafforza l’identificazione di un fenomeno comune a molte altre nazioni, e non solo quelle occidentali. Una conferma arriva perfino dalla Normal South China University, dove si è utilizzata la tecnica della risonanza magnetica per seguire l’attività cerebrale dei pettegolanti. Sparlare degli altri avrebbe, secondo i cinesi, un effetto sul cervello simile a quello procurato dal consumo di un alimento gradito. Ci sono indicazioni che in pratica siamo destinati quasi dalla nascita a essere pettegoli.

Secondo una ricerca del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia, i piccoli di cinque anni, ancora prima di iniziare la scuola, sono già abili nel “taglia e cuci” conversazionale riguardo a conoscenti comuni non presenti. Per i tedeschi ciò dimostrerebbe come l’abilità di “sviluppare strategie per la gestione delle reputazioni” esista dalla più tenera età.

Il primo scienziato a sottolineare il lato positivo del parlare male degli altri è stato l’antropologo inglese Robin Dunbar, alla fine degli anni Novanta. Riconosceva al pettegolezzo la capacità positiva di procurare a chi sparla un’identità condivisa, un ruolo di appartenenza. Da allora, l’immagine dello spettegolare non ha fatto che migliorare. La nostra è un’epoca revisionista, stanca delle vecchie “verità”. Una volta le malelingue, le “comare”, si biasimavano. Oggi leggiamo che “spettegolare è una skill sociale, non un difetto caratteriale”. Vale a dire: fate pure…

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.