Tassi di vaccinazione,
Canada vergognosamente indietro

di Priscilla Pajdo del February 22, 2021

TORONTO - A livello globale, le campagne di vaccinazione sono ben avviate contro il virus Covid-19. Tuttavia, non tutti i paesi e le giurisdizioni vanno allo stesso modo quando si confrontano gli ultimi dati nel programma di inoculazione di massa. I governi di tutto il mondo hanno adottato diverse strategie nell'introduzione dei vaccini.

Il Canada si era mosso bene all'inizio procurandosi 84 milioni di dosi. Dovrebbero arrivare entro la fine di settembre. Tuttavia, il piano d'azione per vaccinare i canadesi ha lasciato il paese in ritardo rispetto ad altre nazioni leader.

Secondo Our World in Data - al 21 febbraio - il Canada ha somministrato circa 1,4 milioni di dosi. Poiché i dati raccolti sono conteggiati come una "singola dose", ciò si tradurrebbe in circa 3,6% della popolazione che ha ricevuto almeno una dose.

A seconda del regime di dose specifico raccomandato dai produttori, i tassi non riflettono il numero effettivo di persone che sono state completamente vaccinate. Pertanto, la percentuale della popolazione che ha completato le dosi richieste è probabilmente lontana: Pfizer e Moderna richiedono entrambi almeno due dosi.

La mancanza di spedizioni nell'ultimo mese da parte di entrambi i produttori non ha aiutato gli sforzi di vaccinazione del Canada. Frustrante, la conseguente scarsità vaccinale ha lasciato il Canada molto indietro rispetto ad altri paesi industrializzati come l'Italia, gli Stati Uniti e il Regno Unito.

Da quando le inoculazioni sono iniziate a metà dicembre, circa tre canadesi su 100 hanno ricevuto almeno una dose del vaccino Covid- 19. Un numero di gran lunga inferiore rispetto a poco più di cinque in Italia e diciassette negli Usa. Nel Regno Unito, il tasso balza a 25, quasi otto volte quello del Canada. (grafico in alto) .

All'inizio della pandemia, il Canada ha dovuto affrontare critiche per la sua mancanza di fornitura interna di PPE e ventilatori. Ora l'attenzione è rivolta alla mancanza di capacità di produzione di vaccini domestici nel paese. I critici sostengono che il Canada è lasciato alla mercé di produttori stranieri.

Un'azienda canadese, Providence Therapeutics è attualmente impegnata nei test clinici per il suo vaccino contro il coronavirus. L'amministratore delegato dell'azienda, Brad Sorenson, ha ribadito in una riunione del comitato la scorsa settimana che, a partire da luglio, Providence Therapeutics avrà la capacità di produrre 50 milioni di dosi di vaccino nel 2021. "Su base annua, abbiamo la capacità di produrre fino a 120 milioni di dosi", ha aggiunto.

Se approvata da Health Canada, questa aggiunta potrebbe essere un gradito impulso alla campagna di vaccinazione. Ma gli esperti sostengono che la mancanza di fornitura di vaccini "prodotti localmente" è solo un fattore che frena il progresso della Nazione.

Altri citano diversi motivi associati ai problemi di approvvigionamento. Ciò includerebbe un conflitto di interessi tra i membri esterni di una task force istituita dal governo per fornire consulenza sul processo di appalto. Si dice che sei dei dodici membri di quella task force fossero noti per avere legami con aziende potenzialmente fornitrici di vaccini.

Il Dr. Joel Lexchin, medico di emergenza di Toronto ed ex professore universitario di politica sanitaria di York, fa eco alla richiesta di una ristrutturazione della task force per "ridurre il conflitto di interessi". Una maggiore trasparenza e meno segretezza nel processo decisionale del governo può garantire una maggiore fiducia dell'opinione pubblica.

Ora, mentre le consegne di vaccini Covid-19 sono tornate regolari in Canada, gli sforzi di inoculazione possono iniziare ad aumentare. Salvo ulteriori interruzioni delle spedizioni, i funzionari prevedono che 14,5 milioni di persone saranno completamente vaccinate entro la fine di giugno.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.