La giustizia può aspettare:
caso Guzzo rinviato al 2023

di Priscilla Pajdo del February 1, 2022

TORONTO - Il fiduciario di Oakville Nancy Guzzo era davanti ai tribunali di Hamilton (28 gennaio) per difendersi da dodici capi di imputazione per frode. La questione, che è davanti ai tribunali da oltre un anno, dovrà attendere fino al 2023 per giungere a un qualsiasi tipo di conclusione.

Le accuse risalenti al 2017 e al 2018 si riferiscono al suo precedente impiego presso il sindacato LiUNA 3000. Includono due capi di accusa per frode superiore a $ 5.000 e dieci capi di accusa per una somma inferiore a tale importo.

Durante l'udienza per la gestione del caso di venerdì, l'assistente del Pubblico Ministero Amber Lepchuk ha indicato che l'avvocato della Pubblica Accusa sta procedendo con un atto d'accusa.
Quando il giudice Amanda Joy Camara ha chiesto al legale di Guzzo, rappresentato da June Prince per Stephen Bernstein, se avevano fissato una data per il processo, la signora Prince ha indicato il 17 aprile 2023 come data di inizio del processo.
Il giudice Camara ha rinviato il caso fino a quella data, quando la questione sarà ascoltata dalla Ontario Court of Justice dal solo giudice.

L'anno scorso, il 15 giugno 2021, i tribunali hanno emesso un mandato giudiziario da tenere a seguito di una data del tribunale programmata in cui né l'imputata né il suo legale sono comparsi. Oggi il giudice Camara ha revocato quel mandato giudiziario in quanto la signora Guzzo si è presentata in tribunale, per la prima volta, anche se da remoto.

LiUNA, che ha mosso le accuse contro la signora Guzzo, fino al momento di andare in stampa non ha risposto alla nostra richiesta di commento. In precedenza, un portavoce di LiUNA aveva dichiarato al Corriere che “Riteniamo tutte le accuse di scorrettezza presentate contro la signora Guzzo della massima preoccupazione”. Dovranno aspettare altri quattordici mesi per qualsiasi decisione in merito.

Nel frattempo, la signora Guzzo continua a svolgere il suo ruolo di fiduciario di Oakville presso l'Halton Catholic District School Board (HCDSB). Alla domanda se intende ritirarsi dagli affari del Consiglio fino a quando le sue questioni legali non saranno risolte, la signora Guzzo non ha risposto in tempo utile.

Quando è stato chiesto di commentare l'adeguatezza della sua continua partecipazione alle attività dell'HCDSB mentre stava affrontando gravi accuse, né il Direttore né il presidente del consiglio hanno risposto prima di andare in stampa.

Questa sembrerebbe una posizione difficile per chiunque, per non parlare di un fiduciario del consiglio scolastico con le elezioni municipali a pochi mesi di distanza. Senza pregiudicare l'esito del caso, una constatazione di colpevolezza o condanna per una qualsiasi delle dodici accuse di frode può richiedere all'HCDSB di trovare un nuovo fiduciario.

Secondo l’Education Act (sezione 228), se condannato per un reato perseguibile , un membro di un consiglio scolastico deve lasciare il seggio.

(traduzione in Italiano a cura di Mariella Policheni)

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.