Covid, pochi pazienti
ma ancora troppi morti

di Marzio Pelu del 4 March 2022

TORONTO - Nuovo calo delle presenze ospedaliere Covid-19 in Ontario: dagli 847 pazienti di mercoledì si è scesi agli 834 di ieri, il numero più basso dallo scorso 29 dicembre, quando i ricoverati erano 726. Scendono anche le presenze nelle terapie intensive: ieri 267, l’altro ieri 278. Resta alto, però, il numero delle vittime: ieri altre 19 persone sono morte per o con il Covid-19. Adesso il total dei decessi in Ontario, da inizio pandemia, è di 12.497.

Sempre ieri, la provincia ha segnalato 2.262 nuovi casi di coronavirus, su 16.606 test elaborati (test che, lo ricordiamo, sono limitati alle sole categorie "a rischio"): il tasso di positività è del 10,2%.

Nella Greater Toronto Area, sono stati registrasti 324 nuovi casi a Toronto, 134 nella regione di Durham, 120 nella regione di Peel e 92 ciascuno nella regione di York e nella regione di Halton. Segnalate anche 184 nuove infezioni a Simcoe-Muskoka e 136 a Ottawa. Tutte le altre zone hanno registrato meno di 100 nuovi casi. 56 casi riguardano i residenti (e altri 8 il personale) delle strutture di assistenza a lungo termine e 2 dei 19 decessi di ieri riguardano ospiti delle stesse strutture. Sono ancora 69 le case di cura nelle quali è attivo un focolaio di Covid-19: l’altro ieri erano 71.

Ieri, altre 2.293 guarigioni: 1.077.985 dall’inizio della pandemia, su un totale di 1.107.408 casi registrati in Ontario dove i casi ancora attivi e noti sono, ufficialmente - cioè sulla base dei tamponi molecolari - 16.926: l’altro ieri erano 16.976.

Anche in Quebec continuano a diminuire i ricoveri correlati al Covid-19, con un calo di 17, ieri, per un totale di 1.364. Scende anche il numero dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive: 76 (-6).

Ma anche nella provincia francofona i decessi sono sempre troppi: ieri altri 24, che portano il totale, da inizio pandemia, a 14.040.

Per quanto riguarda i contagi, ieri ne sono stati registrati 1.257 ma, come noto, il numero è poco indicativo i test molecolari rimangono limitati ai gruppi vulnerabili e prioritari. Per avere un quadro più chiaro della situazione, il governo del Quebec sta incoraggiando le persone a dichiarare, attraverso un apposito portale on line i risultati dei test rapidi effettuati a casa, in modo che i funzionari sanitari provinciali possano avere una "fotografia" più realistica dei livelli di infezione nella provincia. Dall’apertura del portale di autovalutazione, sono stati dichiarati in totale 100.220 test rapidi e ben 78.129 sono risultati positivi. Di quelli inseriti ieri, 416, erano positivi 286.

In Manitoba, martedì (ultimi dati disponibili mentre scriviamo) sono stati registrati 2 decessi che portano il totale della provincia da inizio pandemia a 1.685. In ospedale ci sono 232 pazienti Covid. I casi attivi e noti sono 6.968 e il tasso di positività è al 13,7%. Nei prossimi giorni, a partire dal 15 marzo, dovrebbero comunque cadere diverse restrizioni: l’obbligo di autoisolarsi per i positivi si trasformerà in una "raccomandazione" e l’uso obbligatorio delle mascherine sarà revocato.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.