Correttezza politica a scapito
di una cronaca accurata

di Priscilla Pajdo del March 8, 2022

TORONTO - Cosa devono fare i cittadini quando l'agenzia di stampa più costosa del Paese, finanziata con fondi pubblici, produce articoli che dovrebbero informare e istruire ma che, in alcuni casi, non fanno né l'una né l'altra cosa? Giudicate voi. Prendiamo come esempio l'articolo apparso sul sito web della CBC il 6 marzo: “Uomo, 69 anni, arrestato dopo l'aggressione sessuale a 2 persone nelle stazioni della metropolitana”.

L'aggressione dovrebbe preoccupare tutti, soprattutto chi viaggia in metropolitana. La polizia, a quanto pare, ha preso sul serio quelle accuse. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione della natura dell'aggressione sessuale, né di dettagli specifici come l'età e il sesso delle vittime, né del rapporto tra l'autore del reato e le sue vittime, se del caso.

A Toronto, una delle città etnicamente più diversificate del mondo, l'ufficiale che ha effettuato l'arresto ha deciso di non rivelare nessuna di queste caratteristiche identificative.

L'autore/editore dell'articolo della CBC ha scelto di non identificare nessuno, sebbene la Polizia di Toronto nel suo comunicato stampa abbia nominato l'uomo di 69 anni Mosleh Ibrahim di Toronto. L'agente Caroline de Kloet, addetta alle relazioni con i media della Polizia, ha affermato che l'investigatore, a sua discrezione, ha scelto di non rivelare i nomi delle vittime. Ciò rientra nelle competenze della Corte - in questo caso, la Corte Penale.

Il Canada ha una definizione ampia di violenza sessuale. Include tutta la condotta sessuale indesiderata, come afferrare, baciare, accarezzare e stuprare. Qualsiasi forma di attività sessuale è legale solo se entrambe le parti acconsentono.

L'uomo è stato arrestato il 27 febbraio 2022 e accusato di due reati di violenza sessuale. Si presume che abbia aggredito due diverse vittime in due giorni diversi tra il 22 e il 27 febbraio. Le presunte aggressioni sono avvenute su proprietà di TTC presso la stazione della metropolitana di Main Street e la stazione della metropolitana di Warden. È comparso in tribunale il 28 febbraio. Secondo un portavoce della Corte di giustizia dell'Ontario, la Corte ha fissato la cauzione il 1 marzo 2022. L'imputato è stato rinviato a giudizio davanti alle corti al 444 di Yonge St., College Park, il 30 marzo 2022.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.