Gli chef italiani nel mondo
propongono i loro piatti:
l’Essenza di Mare
di Francesco Pucci

di corriere canadese del August 25, 2021

In esclusiva per i lettori del Corriere Canadese, prosegue la nuova rubrica settimanale dedicata alla cucina italiana in Canada e Nordamerica, che va ad arricchire la nostra storica "Cucina di Teresina" presente da anni sul nostro quotidiano. In collaborazione con l’APCI, l'Associazione Professionale Cuochi Italiani-Canada, presieduta da Giovanni Trigona, pubblichiamo settimanalmente le ricette proposte dai migliori chef italiani presenti in territorio canadese e nordamericano. I cuochi tesserati con l’Apci Canada possono inviare le loro ricette via e-mail allo Chef Alex Ziccarelli (alex.cs1996@gmail.com), Delegato Apci per l’Ontario.

TORONTO - Questa settimana ospitiamo lo chef Francesco Pucci, originario di Catanzaro, in Calabria, Ambasciatore Italiano del Gusto e Chef Executive con un'esperienza lunghissima, internazionale, alle spalle.
47 anni, Francesco ha avuto una vita avventurosa (sotto, la raccontiamo), che l'ha portato in giro per il mondo, sempre ai massimi livelli e nei ruoli più disparati: dalla finanza all'informatica, fino ad arrivare alla cucina. Da quel momento, iniziano le sue peregrinazioni in tutta Italia prima e nel mondo poi. Sempre al top. Fino alla specializzazione in Alimentazione Sportiva (con il riconoscimento del Coni) ed agli studi di Biotecnologia.

Attualmente, è Chef Executive di "Inprimis", un progetto culinario al cui centro c'è il "Made in Calabria", con innesti di alimenti di eccellenza italiani.
Inevitabilmente, l'Italia e la Calabria fanno capolino: i profumi, i colori, i sapori della sua terra emergono sempre dalle sue creazioni in cucina che sembrano delle vere e proprie opere d'arte, realizzate da un pittore o uno scultore. Come quella che proponiamo qui in esclusiva per i lettori del Corriere Canadese. Ecco la ricetta.

ESSENZA DI MARE Spaghetto con Cozze

Ingredienti:
- Spaghetto fresco 320 gr.
- Cozze fresche con guscio 1 kg.
- 1 limone
- Bottarga di Tonno
- 1 spicchio di aglio
- Sale q.b.

Preparazione: Mettere una pentola con un filo d'olio sul fuoco e far riscaldare l'olio, mettere le cozze pulite, sfumare con del buon vino bianco, dopo aver sfumato aggiungere un mestolo (piccolo) di acqua chiudere con un coperchio fino all'apertura di tutti i mitili. Filtrare il liquido di cottura e sgusciare le cozze conservandole nel loro liquido. Portare ad ebollizione l'acqua per la cottura della pasta. Inmergere la pasta un minuto scarso, scolarla e spostiamola in una padella dove abbiamo fatto leggermente imbiondire uno spicchio d'aglio ed aggiunto il liquido di cottura delle cozze. Ora, una volta messa la pasta, per ultimare la cottura in padella, togliamo l'aglio. Una volta cotta la pasta con l'aggiunta graduale del liquido delle cozze, aggiustiamo di sale se necessita ed emulsioniamo con dell'olio extra vergine di oliva, aggiungiamo le nostre cozze e saltiamo fuori dal fuoco. Impiantiamo ultimando con zeste di limone, la nostra bottarga e l'estratto di prezzemolo. E naturalmente ... buon appetito!

Dal mondo della finanza ai fornelli in cucina: una vita sempre al top

Francesco Pucci nasce il 26 novembre 1974 a Catanzaro. Nel suo Dna, la cucina è legata da sempre ai profumi, colori e sapori della sua terra, alle manualità sapiente dei sui antenati, al mangiare conviviale che diventa racconto intorno alla tavola, al calore della materia che diventa gusto ed armonia. Inizialmente è, però, il mondo della finanza che lo vede protagonista, divenendo capotecnico informatico, da prima, e broker finanziario, poi.

Abilissimo con i numeri ed affascinato dalla statistica, fa carriera prima in Cofidi e Bnl, per divenire poi plurimandatario nel ramo della promozione finanziaria investendo nella maggiori borse mondiali, da New York a Londra, da Milano a Berlino.

La data di svolta nella sua vita avviene l’11 settembre, data simbolo in cui si accorge che nella sua vita manca qualcosa, un richiamo ancestrale, un talento sopito che scalpita. Il suo sogno di aprire un ristorante smuove dentro di lui la necessità di una pausa da mondo, una sosta per comprendere e ripartire e per sei mesi sabbatici si dedica solo alla contemplazione, alla natura, alla meditazione.

È il 2007 quando ad agosto decide di avventurarsi nella gastronomia e si iscrive all’Istituto Alberghiero di Soverato. Distinguendosi da subito per abilità e passione, arriva nel 2008 nella prestigiosa Villa Ersilia, dimora di lusso e ristorazione di qualità, sotto la guida del Direttore Ruisi. Lo stesso direttore che l’anno seguente lo vuole alla guida dei ristoranti dell’Hotel Guglielmo e del Villaggio Guglielmo, arrivando il primo incarico da Chef.

Da lì prende il volo, lavorando in tutta Italia in alberghi, resort e ristoranti di eccellenza, arrivando infine alla corte di Vito Semeraro, capitano della Federazione Italiana Cuochi – FIC ed Excecutive Chef di fama internazionale.

Nello stesso periodo la Sardegna lo vede protagonista come Excecutive Chef in strutture prestigiose quali il Monte Turri Luxury Retreat – Arbatax Park Resort, l’Hotel Rocce Rosse & SPA, il Branca Maria Hotel Restaurant, l’Hotel Riviera Carloforte.

Specializzatosi in cucina ayurvedica, vegana, vegetariana e glutin free, nel 2013 lavora come Chef al Ristorante Cantina San Teodoro ricevendo, dopo pochi mesi, la prestigiosa forchetta del Gambero Rosso ed entrando nella selezione dei migliori ristoranti italiani della rinomata guida gastronomica. Parallelamente svolge attività di consulenza in Italia ed all’estero, in Germania e, negli Emirati Arabi, a Dubai.

Ritorna a Napoli dopo Sardegna ed esperienze lavorativa in terra madre. Dopo 3 anni alla corte di Taverna la Reggiola diventa Ambasciatore Italiano del Gusto e rafforza la presidenza di Apci-Calabria (Associazione Professionale Cuochi Italiani delegazione regione Calabria).

Dopo tanto girovagare ritorna in terra madre specializzandosi in Alimentazione Sportiva riconosciuto Coni ed avvia gli studi in Biotecnologia.

Oggi, Francesco Pucci è Chef Executive di un progetto (Inprimis) culinario vario dove al centro è fortemente presente il Made in Calabria, con innesti di alimenti di eccellenza italiani, forte fautore del Km giusto, gia dal 2013 con la realizzazione di un percorso culinario presso il ristorante dove militava, di esperienze culinaria del Regno delle due Sicilie.
Il quadro è principalmente il "made in Calabria" ma la cornice può contenere innesti di eccellenze italiane nel pieno rispetto dell'ecostenibilità e nella piena filosofia della cucina circolare ed ecosostenibile.

 

Nelle immagini in alto, Francesco Pucci e il suo piatto (foto fornite dall'Apci Canada) 

(rubrica a cura di... Marzio Pelù & Ynot)

 

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.