39 anni dopo,
le stesse emozioni oltre l’oceano

di Marzio Pelu del July 13, 2021

TORONTO - L’11 luglio del 1982, dopo la finale dei Mondiali, ero sul lungomare di Marina di Massa, ridente località della costa toscana nella quale vivevo all’epoca. Avevo dodici anni e la bandiera dell’Italia fatta all’uncinetto con l’aiuto di mia sorella (sì, mi aveva insegnato a fare l’uncinetto). Eravamo in migliaia, su quel viale a mare. Tutti azzurri. Una marea. Il gioco di parole calza a pennello, in questo caso!

Esattamente 39 anni dopo, cioè l’altro ieri, ero su un altro viale, a quasi settemila chilometri di distanza e con un oceano di mezzo: Saint Clair Avenue West, Toronto. Una strada lunga e larga proprio come il "mio" lungomare. E questo viale, l’altro ieri come allora in Italia, era completamente azzurro. Italiani (o Italians, ma il Dna è lo stesso) a migliaia, a sventolare i tricolori cantando a squarciagola "Volare", "L’Italiano" e naturalmente "Fratelli d’Italia" con tanto di mano sopra il cuore e gli occhi chiusi.

Eh sì, proprio come in Italia 39 anni fa, c’era quel clima di "festa paesana" che contraddistingue ogni vittoria della Nazionale: tutti amici, compagnoni, con la voglia di stare insieme e divertirsi.

Così, come se non ci fosse un domani: come solo noi Italiani sappiamo fare, ovunque ci troviamo. In Italia come in Canada. Perché quando si tratta di rimboccarsi le maniche e lavorare siamo i migliori di tutti e non ce n’è per nessuno ma quando è il momento di fare festa siamo i più matti. Genio e sregolatezza.

Sono sincero: l’altra sera, quando sono arrivato nel cuore della festa, a Saint Clair, ho avuto i brividi.

Mi avevano parlato, i miei amici e colleghi del Corriere Canadese, delle feste per le precedenti vittorie della Nazionale: quella del 2006 e, appunto, quella del 1982. Ma sinceramente non me l’aspettavo una roba così: sono a Toronto da poco e finora ero venuto soltanto saltuariamente.

Ebbene, l’altra sera ho provato la sensazione di essere catapultato al di là dell’oceano, così, all’improvviso, con una macchina del tempo. Dall’11 luglio 2021 all’11 luglio 1982. Le stesse, identiche emozioni.

Grazie, Toronto. Hai fatto due miracoli: mi hai fatto tornare bambino e mi hai fatto sentire a casa. Mancava solo una cosa: quella bandiera fatta all’uncinetto.

La festa degli Italiani a Toronto, foto e video qui: Toronto è azzurra! La gioia degli Italiani per la vittoria della Nazionale: tutti i video e le foto

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.