Tanti nodi da sciogliere
per i “tre amigos”

di Marzio Pelu del 9 January 2023

TORONTO - Immigrazione irregolare, protezionismo, industria e commercio... sono tanti gli argomenti sul piatto dell'incontro fra i cosiddetti "Tre Amigos": il primo ministro canadese Justin Trudeau, il presidente americano Joe Biden e quello messicano Andres Manuel Lopez Obrador si incontreranno in settimana per un vertice trilaterale a Città del Messico e dovranno confrontarsi su una serie di temi caldi, alcuni scottanti come l'aggravarsi della crisi migratoria che Biden deve affrontare al confine tra Stati Uniti e Messico e che, in qualche modo, coinvolge anche il Canada. Anche quest'ultimo, infatti, come gli Stati Uniti è un Paese di destinazione per i migranti illegali dall'America Latina: un fenomeno che porta con sé una serie di problemi sociali e di sicurezza a cominciare dalla diffusione del "fentanil", una droga micidiale che rischia di attecchire anche in Canada.

C'è poi il fronte della produzioen di veicoli elettrici, sulla quale il Canada sta puntando moltissimo. Trudeau dovrà alzare un po' la voce per attirare l'attenzione di Biden su questioni di interesse specifico per il Canada, come ha affermato Scotty Greenwood, amministratore delegato del Canadian American Business Council. E una delle questioni è la crescita dell'industria dei minerali critici, pietra miliare del mercato dei veicoli elettrici. "Il Canada deve fare molto di più e molto più rapidamente degli Stati Uniti", ha aggiunto Greenwood.

Gary Doer, l'ex premier del Manitoba che è stato ambasciatore del Canada negli Stati Uniti dal 2009 al 2016, ha a sua volta affermato di aspettarsi che la questione delle catene di approvvigionamento resilienti e affidabili in senso più ampio sarà un tema dominante del vertice. "Con tutti i problemi della catena di approvvigionamento in corso nel mondo e l'opportunità del Nord America di migliorare le catene di approvvigionamento locali nordamericane, questo sarà un elemento abbastanza importante", ha affermato Doer. "Più certezze possiamo avere sulla filiera, più certezze possiamo avere sull'economia. Questa è una parte molto importante dell'affrontare l'inflazione: quando c'è incertezza, hai costi maggiori".

Biden e Trudeau terranno un incontro bilaterale martedì, prima dell'inizio dell'agenda formale del vertice a tre. Alla vigilia dell'incontro, Biden - che nel fine settimana si è recato a Sud per visitare il confine Messico-Usa prima del vertice - lunedì avrà un faccia a faccia con Lopez Obrador.

"La nostra partnership con Canada e Messico è cruciale per la nostra sicurezza economica, prosperità, stabilità democratica e, naturalmente, per la gestione della migrazione", ha detto il portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, John Kirby. "Questo vertice dei leader nordamericani darà a tutti noi l'opportunità di rafforzare tali partenariati e promuovere priorità condivise per il Nordamerica".

Tutti e tre i Paesi vorranno, poi, parlare dell'accordo Usa-Messico-Canada (USMCA) e delle molteplici controversie commerciali sorte attorno ad esso da quando è diventato legge nel 2020. In particolare, Canada e Stati Uniti cercheranno di affrontare il problema delle misure che favoriscono le compagnie energetiche messicane: il presidente Obrador ha infatti rilanciato l'azienda elettrica statale Comision Federal de Electricidad (CFE) ed il produttore di petrolio Petroleos Mexicanos (Pemex). "Capisco che voglia dare maggiore enfasi alle compagnie energetiche statali - ha detto Trudeau - ma deve essere fatto in modo responsabile e nell'ambito di un patto, l'USMCA, le cui regole devono essere rispettate".

Infine, Biden deve ancora visitare di persona il Canada da quando è entrato in carica: una tradizione bilaterale di lunga data che in genere arriva poco dopo un'inaugurazione presidenziale, ma che è stata interrotta nel 2021 dalla pandemia di Covid-19. Gli incontri di questa settimana potrebbero fornire nuova chiarezza su quando il tanto promesso viaggio a Nord di Biden - confermato durante l'estate, ma interrotto di nuovo quando lo stesso presidente statunitense è risultato positivo - potrebbe finalmente aver luogo.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.