Lunghe code
all’aeroporto Pearson,
passeggeri infuriati

di Mariella Policheni del May 4, 2022

TORONTO - A causa delle code più lunghe del solito ai controlli di sicurezza, ai viaggiatori in procinto di imbarcarsi su un aereo viene chiesto di arrivare al Pearson International Airport di Toronto con almeno due ore di anticipo rispetto ai loro voli.

Un portavoce della Greater Toronto Airport Authority ha emesso l'avvertimento ieri mattina, esortando i viaggiatori non solo ad arrivare in anticipo, ma a prepararsi a passare i controlli di sicurezza avendo a portata di mano tutta la documentazione necessaria. “I passeggeri nazionali in partenza devono arrivare almeno due ore prima del loro volo di linea mentre ai passeggeri internazionali in partenza è richiesto di arrivare con tre ore di anticipo rispetto al loro volo di linea”, ha affermato. Di solito a chi viaggia all’interno del Canada è sufficiente giungere in aeroporto circa 90 minuti prima del loro volo.

I grattacapi sono iniziati lunedì mattina: la Canadian Air Transport Security Authority (CATSA) ha infatti confermato a Ctv News Toronto di avere a che fare con problemi di personale.

E la frustrazione dei viaggiatori non si è fatta attendere. Le persone in procinto di partire dal Pearson si sono sfogate sui social media dicendo di essere bloccate in "una situazione caotica" a causa delle lunghe code e dei ritardi ai controlli di sicurezza. “Gli addetti allo screening del CATSA non sono immuni dalle sfide di reclutamento e fidelizzazione incontrate dal più ampio settore dell'aviazione commerciale - ha affermato il CATSA in una nota - prima della pandemia, le risorse potevano essere utilizzate in modo trasversale in modo più efficiente tra i posti di controllo transfrontalieri e nazionali e internazionali a causa dei picchi scaglionati dei passeggeri. Man mano che il trasporto aereo riprende vigore, stiamo osservando picchi simultanei, che possono causare l'ingolfamento dei passeggeri in più di un posto di controllo di sicurezza nello stesso momento, rendendo più difficile la ridistribuzione delle risorse per far fronte a questi volumi di passeggeri”.

Mentre i funzionari dell'aeroporto hanno chiesto ai passeggeri che attendevano di imbarcarsi al Pearson di armarsi di tanta pazienza, quelli in arrivo hanno dovuto affrontare lunghi tempi di attesa prima di poter uscire dall'aeroporto.

Nelle ultime settimane, molti viaggiatori in arrivo a Toronto una volta raggiunto il gate non hanno visto il portellone dell’aereo aprirsi immediatamente. È stato chiesto loro invece di rimanere fermi sull'aereo: alcuni passeggeri hanno aspettato fino a 3 ore prima di scendere per poi trovare un’altra lunga coda alla dogana.

Secondo il portavoce del Pearson Tori Gass, non c'è solo un fattore che contribuisce agli ingorghi al gate di arrivo. “Molti elementi possono concorrere ai tempi di attesa dei passeggeri - ha affermato Gass - attualmente a causa dei requisiti del Public Health Agency of Canada il tempo impiegato dagli ufficiali della CBSA per ogni passeggero è ancora significativamente più lungo rispetto a prima della pandemia”.

Secondo i funzionari, in questo periodo sono in media oltre 30.000 i passeggeri internazionali in arrivo al giorno. E si prevede che questo numero raggiungerà circa 45.000 al giorno man mano che l'estate si avvicina.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.