L’Ontario amplia lo studio
dei popoli indigeni

di Priscilla Pajdo del October 1, 2021

TORONTO - L'istruzione porta a una migliore comprensione. A questo proposito, il governo dell'Ontario sta apportando modifiche per rafforzare lo studio obbligatorio incentrato sugli indigeni nel curriculum scolastico.

L'annuncio è giunto nella stessa settimana in cui il Canada celebra la prima “Giornata nazionale della verità e della riconciliazione”. Oltre ai finanziamenti esistenti per l'anno accademico 2021-2022, il Ministero ha annunciato lo stanziamento di quasi 24 milioni di dollari allo scopo di offrire un'istruzione solidale, culturalmente appropriata e sicura per gli studenti indigeni.

A partire da settembre 2023, i docenti inizieranno a insegnare nel corso Social Studies contenuti basati sugli indigeni ai gradi 1 e 3. Questa misura si basa sulle revisioni del curriculum attuate nel 2018, in risposta agli inviti all'azione proposti dalla “Commissione per la verità e la riconciliazione”.

Attualmente, il curriculum in Ontario include contenuti indigeni nell’ambito di Social Studies per i gradi 4-6 e in Storia per i gradi 8 e 10. Nel 2018, la provincia ha introdotto l'apprendimento obbligatorio nelle scuole residenziali anche nei gradi 8 e 10.

In collaborazione con partner indigeni, anziani, custodi della conoscenza e parti interessate all'istruzione, il nuovo curriculum di apprendimento coprirà una serie di argomenti. Un'area di interesse sarà il ruolo della famiglia e della resilienza nelle comunità e nazioni delle First Nations, Métis e Inuit. Comprenderà anche le loro realtà storiche e contemporanee.

Gli studenti studieranno l'interrelazione e la connessione dei popoli indigeni con la terra in un altro segmento del programma. Il curriculum ampliato esplorerà anche le opportunità di un nuovo studio riguardo il sistema scolastico residenziale e il recupero e il rilancio dell'identità, della lingua, della cultura e delle connessioni comunitarie.

"Ci impegniamo a riconoscere i contributi di individui, comunità e nazioni delle First Nations, Métis e Inuit alla nostra provincia e al nostro paese mentre apprendiamo le loro storie e culture", ha affermato il ministro dell'Istruzione tramite un comunicato stampa.

Queste misure si aggiungono agli accordi approvati di recente per un finanziamento di 3 milioni di dollari in tre anni per rafforzare le partnership con i Chiefs of Ontario e le First Nation Provincial Territorial Organizations. Attraverso questi impegni, l'obiettivo è sostenere la riconciliazione e il successo degli studenti allo scopo di registrare tassi di laurea più alti e migliori opportunità di lavoro per gli studenti della First Nations.

I critici sostengono che questi cambiamenti arrivano con tre anni di ritardo e chiedono perché ci vorranno altri due anni per introdurre il nuovo curriculum. Il ministro degli Affari indigeni ha dichiarato in una nota: "Il nostro governo continua a lavorare in collaborazione con i partner indigeni per co-sviluppare questo curriculum e garantire che le voci indigene siano al centro di questo importante lavoro".

Durante l'annuncio, ha sottolineato l'importanza di sviluppare il metodo migliore per garantire che le lezioni e le attività erogate siano appropriate, adatte e ben comprese da tutti gli studenti e gli insegnanti.

(Foto Credit: EdCan Network)

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.