Le precauzioni Covid-19
fermano anche l’influenza  

di Priscilla Pajdo del February 3, 2021

TORONTO - C’è una ironia della sorte nella conta dei casi Covid- 19 “classico” ed ora in quella nella nuova variante “inglese”, altamente trasmissibile, ovvero che si adottano misure sempre più severe per contiene il virus. I livelli d’influenza stagionale rimangono "eccezionalmente bassi".

I timori iniziali che i casi di influenza potessero aggravare un sistema sanitario già sovraccaricato da esigenze della pandemia di coronavirus non si sono ancora materializzati. Grazie al cielo per questo.

Questa è almeno una buona notizia perché il virus influenzale può portare a gravi complicazioni e alla morte. Secondo Statistics Canada, nel 2019, 2.893 decessi sono stati attribuiti alla influenza e alla polmonite. Sono tra le prime dieci principali cause di morte nel Paese.

In genere, la stagione influenzale in Canada inizia a metà novembre e dura fino all’inizio della primavera. Nella stagione corrente (2020-2021), i casi di influenza sono rimasti al di sotto dei livelli osservati negli anni precedenti.

Secondo la Public Health Agency of Canada (PHAC), l’Agenzia per la sanità pubblica del Canada, al 23 gennaio 2021, i funzionari sanitari hanno segnalato solo 56 casi di influenza confermati in laboratorio. È una cifra significativamente inferiore ai 21.106 casi medi segnalati nello stesso periodo negli ultimi sei anni.

Infatti, durante le prime tre settimane del 2021, la PHAC non ha segnalato nessun caso confermato di influenza. E non è per mancanza di test.

I test condotti durante la settimana terminata il 23 gennaio (quasi 13.000), sono stati superiori alla media rispetto ai sei anni precedenti (11.820 test). La positività dei test è ai minimi storici - 0% - rispetto al 23,6% degli anni precedenti.

Questi risultati non dovrebbero essere affatto sorprendenti. Le precauzioni contro Covid-19 hanno contribuito a ridurre al minimo i casi di influenza. le misure di prevenzione e controllo delle infezioni per ridurre la diffusione del coronavirus, (indossare mascherine, distanziamento sociale, lockdown e ordinanze di quarantena) hanno avuto un impatto significativo sui virus stagionali.

Aggiungi a questo una campagna metodica di vaccinazione contro l’influenzale e i risultati sono impressionanti. Il Canada aveva effettuato quasi il 25% in più di vaccini influenzale rispetto all’anno precedente. Addirittura, all’inizio della stagione, alcune farmacie e cliniche di medici hanno avuto difficoltà a tenere il passo con le richieste.

La diminuzione della prevalenza del raffreddore stagionale e dell’influenza ha indotto altri effetti involontari. Sembra che abbia indebolito la domanda di medicinali e prodotti per la salute naturale per il trattamento del mal di gola e della congestione nasale.

Alla fine del mese scorso, una società della regione atlantica, la Prince Edward Island, Island Abbey Foods, ha licenziato 30 dipendenti a causa di una riduzione della domanda per le sue pastiglie Honibe.

La riduzione dei viaggi internazionali è un altro fattore nella riduzione nel numero di raffreddori stagione fredda e influenza. Sfortunatamente, non è stato sufficiente tenere fuori la variante Covid-19 più contagiosa dal Regno Unito. In Ontario, il virus mutato si sta diffondendo nella comunità. A partire dal 1° febbraio, ci sono ora 69 casi confermati della variante B.1.1.7. Il dottor Adalsteinn Brown, co-presidente del “tavolo scientifico Covid-19” della provincia, ha detto che "sarà probabilmente la versione dominante del virus entro marzo".

Notizie non proprio confortanti mentre ci si prepara alla riapertura delle scuole nella prossima settimana.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.