I Paesi del mondo
più attenti all’ambiente 

di Priscilla Pajdo del March 29, 2021

TORONTO - Per essere rispettosi dell'ambiente o "verdi", è necessario impegnarsi in procedure e sistemi sostenibili e ridurre al minimo gli impatti dannosi sull'ambiente. Alcuni paesi lo fanno meglio di altri.

Secondo l'Environmental Performance Index (EPI) 2020, formulato dai ricercatori delle università di Yale e Columbia, la Danimarca è considerata il paese più "verde" del mondo. La nazione nordica ha il punteggio EPI più alto: 82,5. I paesi che sono tra i primi dieci hanno una cosa in comune: sono tutti concentrati in Europa.

L'EPI basato sui dati è un metodo per quantificare le prestazioni ambientali delle politiche del paese. Misura lo stato della sostenibilità di ogni nazione e classifica 180 paesi in termini di salute ambientale e vitalità dell'ecosistema. Ogni paese viene valutato utilizzando trenta indicatori di performance in undici categorie. Diversi fattori contribuiscono all'indice generale. Questi includono il cambiamento climatico, la qualità dell'aria, la biodiversità degli habitat, l'acqua potabile e i servizi igienico- sanitari.

Il punteggio EPI tiene conto delle tendenze e dei progressi ambientali di ogni paese. Può essere uno strumento fondamentale per i governi per vedere quanto sono vicini ai loro obiettivi ambientali. Può anche promuovere la creazione di politiche e. caci per raggiungere questi obiettivi.

Ad esempio, il cambiamento climatico è un "tema caldo", che la Danimarca prende sul serio. Il paese ha alcune delle politiche più efficienti per mitigare i cambiamenti climatici e ridurre le emissioni di gas serra del 70% entro il 2030. Creare un pianeta rispettoso dell'ambiente richiederà uno sforzo globale. I canadesi si preoccupano anche del loro ambiente, e si vede.

Nel 2020, il Canada si è comportato relativamente bene al numero venti. Condivide la posizione con l'Italia. Entrambi i paesi hanno ottenuto un EPI di 71. Per il Canada, è un miglioramento rispetto al venticinquesimo posto di due anni fa. Alcuni di questi miglioramenti potrebbero essere attribuiti all'impegno del Canada di ridurre le emissioni dei gas serra.

In base all'Accordo di Parigi (un trattato internazionale in cui i paesi partecipanti si adoperano per mantenere la percentuale di crescita della temperatura globale al di sotto di 1,5° C rispetto ai livelli preindustriali), il Canada si è impegnato a ridurre le emissioni di gas serra del 30% (prima dei livelli del 2005) entro il 2030.

Uno di questi metodi per raggiungere questo obiettivo e ridurre l'inquinamento è attraverso schemi di tariffazione del carbonio. In Canada, il Greenhouse Gas Pricing Act 2018 è un quadro nazionale per la determinazione del prezzo del carbonio. Esistono standard di prezzo minimi che le province devono soddisfare.

Il 25 marzo, la Corte Suprema del Canada (SCC) ha stabilito che la tassa federale sul carbonio è costituzionale. La Corte ha stabilito che il governo federale ha il potere di imporre la propria tassa sul carbonio alle province che non soddisfano o non soddisfano completamente gli standard nazionali. Tuttavia, rimane un punto di scontro con i conservatori che sostengono che la tassa rappresenta un onere per i consumatori e i produttori di energia.

Le emissioni di carbonio sono un fattore determinante del cambiamento climatico. Nonostante il temporaneo calo dei livelli di CO2 durante le misure di lockdown implementate all'inizio del 2020 per arginare la diffusione delle infezioni da Covid-19, le emissioni di CO2 continuano a salire. L'ambiente e il cambiamento climatico non conoscono confini.

La decisione della SCC di sostenere la costituzionalità del governo federale suggerisce inoltre che la nazione ha l'obbligo di approvare e promuovere una legislazione a favore dell'ambiente per un domani più verde e più sano.

ENGLISH VERSION: The world’s most environmentally conscious countries

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.