La Giornata mondiale
di sensibilizzazione
sugli abusi sugli anziani

di Priscilla Pajdo del June 15, 2021

Gli anziani sono considerati i nostri membri più apprezzati della società. Impariamo dalle loro esperienze, prendiamo consigli dalla loro saggezza e beneficiamo dei loro contributi alla società. Tradizionalmente, è comune trattare le persone di età avanzata con rispetto e dignità. Sfortunatamente, non è sempre così.

Ogni anno, il 15 giugno, persone di ogni ceto sociale si uniscono per riconoscere la Giornata Mondiale della Sensibilizzazione sugli Abusi sugli Anziani (WEAAD).

La Rete Internazionale per la Prevenzione degli Abusi sugli Anziani ha concretizzato per la prima volta l'idea nel giugno del 2006. La giornata è stata ufficialmente riconosciuta dalle Nazioni Unite nel 2011.
Sebbene sia solo un giorno all'anno, è un'opportunità per il mondo intero di esprimere la sua opposizione agli abusi ed alle sofferenze inflitte ai membri delle nostre generazioni più mature.

Oggi, WEAAD sta collaborando con altre organizzazioni a sostegno degli anziani per ospitare un evento nazionale online gratuito intitolato "Invecchiare con diritti: porre fine agli abusi sugli anziani in Canada". La conversazione sarà incentrata sulla prevenzione degli abusi sugli anziani e ciò che è in potere di tutti: la capacità di sostenere e proteggere i diritti degli anziani in ogni comunità.

Il ministro degli anziani del Canada, l'onorevole Deb Schulte, prenderà parte all'evento di quest'anno. Il ministro ha indicato lo scopo della sua partecipazione, “annunciare i prossimi passi per rafforzare gli sforzi del Governo del Canada per combattere gli abusi sugli anziani" (qui sotto, il tweet di Deb Schulte).

Secondo alcune statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), purtroppo una persona su due ha pregiudizi nei confronti delle persone anziane. Quando si tratta di persone di età superiore ai sessant'anni, una su sei è vittima di abusi sugli anziani. Sfortunatamente, i casi non vengono riportati e le cifre reali possono essere difficili da determinare. In virtù di questo, innumerevoli membri vulnerabili della società soffrono in silenzio.

Sebbene l'intera portata del maltrattamento agli anziani sia sconosciuta, si tratta di un serio problema sanitario e sociale - una crisi in sé. Ad esempio, basta guardare alla devastante perdita di vite umane nell'assistenza a lungo termine (LTC) sulla scia del Covid-19. Nelle prime fasi della pandemia (maggio 2020), più dell'80% dei decessi in Canada legati al Covid sono stati i residenti delle case LTC e delle strutture di pensionamento.

Ci è voluto un rapporto militare canadese per rivelare numerose condizioni deplorevoli in diverse LTC dell'Ontario. Casi di disidratazione e abbandono hanno portato a decine di decessi di residenti, per cause diverse dal Covid-19.

Non solo la società ha deluso gli anziani, ma anche il governo. Anche il rapporto della Commissione LTC ha rilevato risultati simili. “Oltre alle vittime dovute al Covid-19, i residenti sono morti per negligenza dovuta a carenza di personale”, si legge nel rapporto. Omissione da parte del governo di garantire che i residenti abbiano ricevuto una corretta cura, sostegno e protezione è un tragico esempio di abuso sugli anziani.

L'abuso è generalmente descritto come trattare qualcuno con crudeltà o violenza. Può anche riferirsi a qualsiasi azione o inazione da parte di sé o di altri che metta in pericolo la salute e il benessere di qualsiasi persona. Ci vogliono diverse forme comprese quelle emotive, fisiche, verbali, finanziarie, mediche, sessuali e di abbandono.

I numeri sono preoccupanti. Secondo Statistics Canada (2019), delle 14.516 vittime anziane segnalate, circa un terzo (4.518) ha subito abusi da parte di un familiare. Più comunemente, è qualcuno vicino a loro compreso un amico o un caregiver.

Come società, è nostro dovere proteggere gli anziani che potrebbero essere a rischio di abusi. Dopotutto, sono ancora stimati membri delle nostre famiglie e comunità.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.