Campagna dei carpentieri
contro l’evasione fiscale

di Priscilla Pajdo del April 13, 2021

TORONTO - Il Carpenters’ District Council of Ontario (CDCO) chiede un’azione unitaria per porre fine alle frodi fiscali nel settore edile. Il 6 aprile il CDCO ha lanciato la sua campagna per porre fine alle frodi fiscali ed ai cantieri illegali: notaxfraud.com

La campagna ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle attività fraudolente all’interno del settore.

Si svolge tra il 14 e il 17 aprile, in collegamento con i partner sindacali in Canada e negli Stati Uniti.

Si tratta di un invito all’azione per i sindacalisti, i funzionari pubblici e governativi per opporsi alle frodi fiscali e proteggere gli uomini e le donne che lavorano sodo nel settore edile.

L’industria edile è uno dei principali motori economici del Paese e della Provincia. Ma coloro che imbrogliano e si impegnano in frodi fiscali e attività illegali causano perdite significative nel gettito fiscale.

Secondo il Segretariato per la costruzione dell’Ontario, le perdite provocate dall'evasione fiscale ammontano ad una somma tra $1,8 e $3,1 miliardi all’anno per il contribuente dell’Ontario.

"La frode fiscale è multiforme e danneggia tutti", ha dichiarato Mike Yorke, presidente del Consiglio distrettuale dell’Ontario dei falegnami (CDCO).

In un’intervista a CNMNG (leggetela qui: Carpenters’ Union launches campaign to end tax fraud) e Corriere Canadese, Yorke ha spiegato che la frode fiscale ha un impatto importante sui servizi pubblici. Dopo tutto, sono i dollari delle tasse che pagano per l’assistenza sanitaria, le scuole, le strade, le infrastrutture e altri servizi essenziali in modo che le società possano prosperare.

I datori di lavoro che imbrogliano deliberatamente il sistema hanno maggiori implicazioni per l’industria e i commercianti laboriosi. Le loro azioni mettono a repentaglio un trattamento equo dei lavoratori. Yorke ha ribadito che il suo sindacato si impegna a promuovere una cultura diversa.

I datori di lavoro che classificano i loro lavoratori come "operatori indipendenti" - quando in realtà sono dipendenti - li sfruttano in modi che influiscono sui salari a cui hanno diritto e possono metterli a maggior rischio di infortuni sul posto di lavoro.

"Coloro che si impegnano in frodi fiscali non tengono ad un alto valore di sicurezza per i lavoratori in cantiere", ha detto Yorke.

Inoltre, ha sottolineato, coloro che partecipano all’economia sommersa non pagano l’imposta sul reddito, HST, CPP, assicurazione sul lavoro, tassa sanitaria del datore di lavoro e WSIB. Questo - spiega Yorke - dà loro un vantaggio sleale rispetto al settore legittimo.

È necessario uno sforzo collettivo per porre fine alle pratiche illegali che danneggiano tutti i canadesi. Da qui nasce la campagna.

Il CDCO ha preso l’iniziativa di educare i suoi iscritti attraverso programmi di comunicazione e, per estensione, diffondere il messaggio per porre fine alla frode fiscale in tutto il settore e nel pubblico.

Il CDCO esorta tutti a lavorare insieme per porre fine alle ingiustizie. Chiede a tutti i cittadini di contattare i deputati locali del Parlamento provinciale e i deputati federali per sostenere un’azione contro la frode fiscale e le attività illegali.

Inoltre, il CDCO esorta i funzionari governativi a mettere in atto meccanismi che penalizzino i trasgressori ed eliminino l’economia sommersa.

La pandemia di Covid-19 ha dimostrato quanto le società e le comunità dipendano dal sostegno del governo per sostenerle attraverso una crisi così grave. Coloro i quali imbrogliano il sistema agiscono solo contro qualcuno che li aiuta a crescere.

Yorke chiude con un pensiero forte: "Immaginate cosa potremmo costruire se potessimo eliminare la frode fiscale".

ENGLISH VERSION: Carpenters’ Union launches campaign to end tax fraud

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.