Il ritorno alla realtà: crolla la popolarità del premier Ford

di Francesco Veronesi del January 20, 2021

TORONTO - Crolla la popolarità di Doug Ford. A certificarlo è un sondaggio presentato ieri dalla Abacus che ci fornisce un’istantanea sul giudizio degli abitanti dell’Ontario nei confronti del premier, con il focus logicamente incentrato sulla gestione della delicata risposta alla sfida rappresentata dalla pandemia di Covid 19. Ebbene, l’immagine del leader conservatore ha subito un pesante scossone nelle ultime settimane.

Il picco di popolarità di Ford è stato registrato lo scorso agosto, in contemporanea con l’appiattimento della curva epidemiologica dei casi di coronavirus e il conseguente allentamento delle restrizioni che erano state attivate in primavera durante la prima ondata.

Oggi la situazione è completamente differente e questo per vari motivi. Secondo l’indagine della Abacus, solamente un quarto dei residenti in Ontario ha un’impressione positiva di Doug Ford, mentre appena il 37 per cento del campione degli intervistati ritiene che il governo provinciale sia in controllo della situazione di grande emergenza provocata dalla pandemia.

Rispetto al mese scorso, si è registrato un crollo del 25 per cento: a dicembre la maggioranza assoluta degli intervistati riteneva che il premier stesse gestendo bene la crisi sanitaria causata dal Covid-19.

Andando ad analizzare il sondaggio, si scopre come le scelte del leader conservatore dividano a metà l’opinione pubblica. Il 51 per cento del campione ritiene giuste e condivisibili le scelte fatte dal premier per contenere il boom dei contagi in Ontario, mentre il 49 per cento è in disaccordo. Secondo il 64 per cento degli intervistati, il governo provinciale non ha in mano un piano efficace per contrastare la pandemia.

Nettamente negativo il giudizio degli abitanti dell’Ontario anche per quanto riguarda la protezione dell’economia, la tutela dei posti di lavoro, la preparazione della provincia prima della seconda ondata della pandemia. E se il 69 per cento degli intervistati pensa che il premier non abbia fatto abbastanza per ridurre il numero di nuovi positivi, il 72 per cento del campione pensa che il governo non sia stato in grado di proteggere gli anziani nelle case di cura a lunga degenza.

In questo contesto, ci sono state alcune circostanze che hanno contribuito al crollo della popolarità del premier dell’Ontario. Sul fronte vaccini, ad esempio, il 57 per cento del campione ritiene che il governo non sia stato in grado di gestire la distribuzione in modo efficace.

A pesare sui giudizi nei confronti dell’esecutivo c’è stata poi la vicenda dei politici che, in barba alle restrizioni, hanno deciso di trascorrere le vacanze di Natale all’estero, a partire dall’ex ministro delle Finanze Rod Phillips: ben l’87 per cento degli intervistati definisce questi viaggi inaccettabili e di questi solo il 37 per cento ritiene che la risposta del premier sia stata in qualche modo adeguata.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.