Una settimana intensa
per la campagna vaccinale
della Regione Peel  

di Priscilla Pajdo del May 10, 2021

TORONTO - La Peel Region prevede di somministrare 150.000 dosi di vaccino questa settimana, rendendola una delle settimane più affollate per le vaccinazioni nella comunità. Questo avvicinerà la Regione all’obiettivo di vaccinare il 75% dei residenti idonei con la prima dose entro la fine di maggio.

Il 6 maggio Peel ha fatto una mossa coraggiosa nella campagna vaccinale della Regione e ha aperto l’ammissibilità a tutti i residenti dai 18 anni in su. L’accesso ampliato a Peel è arrivato un giorno dopo che la Corte Divisionale ha respinto un caso sostenendo che il governo dell’Ontario aveva trascurato il suo dovere di fornire ai cittadini un accesso equo al vaccino Covid-19. Secondo la Canadian Press, David Daneshvar di Toronto aveva presentato la richiesta a marzo. Ha affermato che il piano di vaccinazione Covid-19 dell’Ontario discriminava le persone vulnerabili, comprese le persone con disabilità, gli anziani in casa e le persone che vivevano nei quartieri caldi e violava i suoi diritti costituzionali.

Più persone possono entrare in quella categoria “di vulnerabili”, compresi i lavoratori essenziali che non possono lavorare da casa. Ritengono che il piano del governo dovrebbe garantire un accesso equo ai vaccini. Inoltre, le persone che hanno problemi con la mobilità, la comunicazione, le barriere linguistiche o a chi mancano di servizi Internet o telefonici si trovano in una posizione di maggiore svantaggio quando cercano di accedere ai vaccini.

Sebbene l’argomento abbia un merito e sollevi questioni importanti, la decisione della Corte di non pronunciarsi sulla violazione dei diritti costituzionali si basava sulla motivazione che non aveva competenza in tal fine.

Prima dell’implementazione del vaccino, la Provincia ha messo a punto un piano in tre fasi per vaccinare i residenti in Ontario, a partire dalle popolazioni ad alto rischio. Sta alle Unità provinciali di Sanità Pubblica implementare strategie e somministrare vaccini per raggiungere i cittadini della comunità.

Questo caso sembra essere un altro tentativo fallito e che rende responsabili le parti appropriate quando le persone vulnerabili rimangono indietro.

Altri possono sostenere che l’offerta inaffidabile di vaccini complica ulteriormente le cose quando si espandono gli sforzi di vaccinazione a tutti i membri della società. Ad esempio, la Peel Region è una delle comunità più colpite dall’Ontario dal Covid-19. Con quasi il 10% della popolazione provinciale, circa il 20% di tutti i casi di Covid-19 proviene dalla regione di Peel. Ospita anche un gran numero di lavoratori essenziali che non hanno il privilegio di lavorare da casa.

"La regione di Peel è un punto caldo da molto tempo", ha detto il sindaco di Mississauga Bonnie Crombie durante la sua conferenza stampa settimanale. Al 7 maggio - ha detto - la positività settimanale dei test della Regione era del 16,3%, in calo rispetto al 18,5% della settimana precedente, il tasso più alto che in qualsiasi altro momento da quando il virus ha preso piede nella comunità.

Per almeno un’altra settimana, la provincia sta destinando il 50% delle spedizioni di vaccini alle regioni hotspot. La strategia è prendere di mira le comunità che lottano per contenere la diffusione del virus e offrire una protezione vitale attraverso la vaccinazione.

L’ultima espansione dell’idoneità al vaccino per includere tutti i residenti della regione di Peel di età superiore ai 18 anni apre posti per altri 50.000 residenti nell’area che in precedenza non soddisfacevano i fattori di ammissibilità e altri 10.000 a settimana in futuro. Durante Peel, sono in funzione undici cliniche di vaccinazione di massa. Oltre alle cliniche di comunità, ospedali e pop-up, la Regione sta lanciando dieci cliniche sul posto di lavoro per vaccinare i lavoratori essenziali del territorio.

Secondo i numeri rilasciati da Peel Public Health (7 maggio), i funzionari sanitari hanno somministrato un totale di 638.602 dosi. Circa il 44% della popolazione adulta ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

In un messaggio di posta elettronica al Corriere Canadese un portavoce di Peel Public Health ha scritto: "Stiamo vaccinando ad un tasso dell’1% della nostra popolazione adulta ogni giorno". Ad oggi, circa 26.474 persone sono completamente vaccinate, circa l’1,7% della popolazione regionale.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.