TCDSB tra minacce,
denigrazioni e intimidazioni

di Joe Volpe del November 3, 2021

TORONTO - Non contento di sprecare 18 mesi di opportunità educative dei nostri figli, permettendo al suo personale senior di "andare in vacanza" durante il mese di agosto, prima dell'apertura delle scuole, il "TCDSB" sta ora rivolgendo la sua deleteria attenzione ai genitori e ai propri insegnanti.

Perché nascondersi dietro una missiva firmata dal "Toronto Catholic District School Board"(TCDSB)? È questo il Direttore (Brendan Browne)? In qualità di segretario del Provveditorato, è l'autorità suprema per le comunicazioni con il pubblico (genitori e dipendenti) su questioni operative. Perché non dovrebbe mettere il suo nome in una lettera inviata via email ai genitori – venerdì sera, 29 ottobre – riguardante "azioni sindacali" degli insegnanti delle scuole elementari?

Chi è il "noi" nella lettera che rende pubbliche, accuse e minacce infondate contro i dipendenti del TCDSB?

Sono i singoli fiduciari che compongono il Provveditorato, o solo alcuni di loro? Quali? C'è anche il presidente, che normalmente firma lettere che si riferiscono a decisioni politiche raggiunte con una votazione?

Se siete dei genitori, l'ultima cosa che volete sentire è che "gli insegnanti ... non svolgeranno i loro doveri ... stanno facendo del male agli studenti ogni giorno ... [e stanno rendendo] costoso e dannoso ... richieste". A cosa serve allarmare i genitori con un linguaggio così roboante?

Ironia della sorte, i sovrintendenti (direttori inclusi) della provincia, si lamentano del loro pacchetto di "compensi esecutivi" e hanno inviato una lettera al ministro chiedendo più soldi.

La lettera inviata dal Dufferin Peel Catholic District School Board porta la firma del presidente del loro consiglio e non fa minacce.

Quello allarmista inviato dai "dirigenti" del TCDSB istruisce/dice ai genitori di continuare a dialogare con gli insegnanti perché... essi, i dirigenti o il Consiglio prenderanno le misure appropriate se gli insegnanti non sono disponibili per le consultazioni dopo la scuola o se non rispondono alle telefonate.

Si presume che questo significherà "bloccare i loro social media e account di posta elettronica" - calmati cuore mio (sarcasmo inteso).

Significa andare al Labour Relations Board per arbitrare la violazione dei contratti collettivi. In quest'ultimo caso, "il Provveditorato" dovrebbe fornire prove per dimostrare il suo punto.

Un capriccio infantile di una lettera accusatoria, anonima, potrebbe non essere sufficiente. Può solo dimostrare una vile ipocrisia da parte del mittente.

Ecco, qui sotto, la lettera spedita dal Board cattolico ai genitori

“Care famiglie TCDSB,

Vi scriviamo per informarvi che oggi il TCDSB è stato informato dal nostro sindacato degli insegnanti delle scuole elementari, TECT-OECTA, che tutti gli insegnanti delle scuole elementari non svolgeranno i loro compiti di incontrare i genitori per colloqui genitore-insegnante.

Con il ritorno all'apprendimento di persona quest'anno scolastico, il sindacato degli insegnanti elementari ha sfruttato questa opportunità per intensificare le sue costose richieste al tavolo delle contrattazioni sindacali.

Per molti mesi, il Provveditorato ha offerto al sindacato un contratto collettivo locale ragionevole ed equo che è completamente in linea con l'accordo firmato e ratificato dal nostro sindacato degli insegnanti della scuola secondaria.

Invece, TECT continua a dichiarare che non raggiungeranno un accordo con il Provveditorato e continuerà a intensificare lo sciopero bianco che sta danneggiando gli studenti vulnerabili ogni giorno - a meno che il Provveditorato non conceda alle loro costose e dannose richieste di contrattazione.

Il Provveditorato rimane impegnato a promuovere i migliori interessi dei suoi studenti e incoraggiamo i genitori a continuare le loro normali pratiche di rimanere in contatto con gli insegnanti, se necessario, sull'istruzione dei loro figli.

Il Provveditorato intraprenderà le azioni appropriate in risposta a questo recente sviluppo.

Grazie.

Consiglio scolastico del distretto cattolico di Toronto

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.