Il vero risultato
della notte elettorale

di Joe Volpe del September 22, 2021

TORONTO - Il giorno delle elezioni – l'ultimo – sembra già così lontano. È stata una distrazione momentanea dalla nostra vita quotidiana, uno schema che è arrivato a definirci come canadesi. Ci piace essere lasciati soli a perseguire qualsiasi cosa e qualsiasi interruzione è semplicemente questo, una breve pausa che dura non più dei 15 minuti necessari per mettere una x accanto al nome di qualcuno.

In alcuni luoghi, la pausa è stata prolungata da circostanze logistiche e dalla mancanza di preparazione da parte di Elections Canada per eseguire le elezioni in modo efficiente e tempestivo.

Ha fatto del suo meglio con le risorse a portata di mano; tuttavia, la questione delle emittenti nazionali che dichiarano vincitori e vinti mentre gli elettori erano ancora in fila deve sicuramente indurre alcuni a sfidare l'equità di alcuni risultati.

C'era un'aria di "terzo mondo" su tutta la faccenda.

Come tutti già sanno, non è cambiato molto [numericamente]. A titolo personale, dovremmo congratularci con i vincitori e ringraziare i meno fortunati per essersi messi in offerta. Per coloro che erano in carica, ma non lo saranno più, il periodo di adattamento potrebbe essere inizialmente stressante.

I "vincitori" saranno sollevati, se non euforici. Ci saranno di nuovo in un ordine relativamente breve. I media e la stampa nazionali, che prosperano sul disordine e sull'instabilità, coglieranno ogni opportunità per alimentare i fuochi del malcontento. È un bene per "i loro affari".

Il processo inizia dall'alto. Già ieri sera gli "spin doctor" hanno offerto queste gemme: il Primo Ministro ha un mandato definitivo; può essere Primo Ministro per sempre; i leader dell'Opposizione si guarderanno alle spalle; riusciranno a sopravvivere a questa perdita? "Loro" sarebbero Jagmeet Singh, Erin O'Toole e Annamie Paul. Né Yves Francois Blanchet né Maxime Bernier che ha raccolto oltre 800.000 voti (ma nessun seggio) devono preoccuparsi.

Se questo risultato elettorale si fosse verificato in qualsiasi paese europeo – l'Italia in particolare – Blanchet, O'Toole e Singh sarebbero già in trattative per presentare un fronte unito al Governatore Generale nel tentativo di ottenere il diritto di formare un governo.

Blanchet non ha nulla da perdere. Singh è probabilmente contento di interpretare il ruolo di un partner junior compiacente per Trudeau. O'Toole non sembra avere il desiderio di presentare una sfida al protocollo percepito che accorda il diritto di primo tentativo di governo al leader del Partito con il maggior numero di seggi.

Ciò lascia tutti i tipi ambiziosi a importare il nuovo / vecchio Ufficio del Primo Ministro (PMO) per suddividere le posizioni di gabinetto disponibili rese disponibili dal "pensionamento forzato" nella loro direzione.

PER LEGGERE I COMMENTI PRECEDENTI: https://www.corriere.ca/il-commento/

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.