Quebec, campo di battaglia
tra partiti politici

di Priscilla Pajdo del September 7, 2021

TORONTO - Simile alla situazione in Ontario, i distretti chiave nella provincia del Quebec si preannunciano come un campo di battaglia tra i partiti politici. La differenza nella provincia francofona è il Bloc Québécois (BQ), un partito politico dedicato alla promozione della sovranità del Quebec.

Dopo lo scioglimento del Parlamento, i liberali detenevano 35 seggi in Quebec, rispetto ai 32 del BQ. Giorni dopo il primo dibattito in lingua francese e in vista dei dibattiti di questa settimana sia in francese che in inglese, sembra che un’altra vittoria per i liberali potrebbe essere assicurata nel distretto elettorale di Alfred-Pellan.

Precedentemente noto come Duvernay e Laval East, l’area comprende la parte orientale della città di Laval e comprende i quartieri di Duvernay, Pont-Viau, Saint-François e Saint-Vincent-de-Paul.

Angelo Iacono, attuale deputato, cerca la rielezione per i liberali. Rappresenta il distretto dal 2015 ed è stato rieletto nel 2019 quando ha ottenuto il 47,9% dei voti. Il candidato di BQ, Michel Lachance, ha preso il 28,6%, seguito da Angelo Esposito dei Conservatori con il 10,9% dei voti.

Dal 2004, la circoscrizione è rappresentata da tre diversi partiti politici. Il BQ è rimasto alla guida per tre mandati consecutivi tra il 2004 e il 2011. Hanno perso poi contro l’NDP nel 2011 durante l’onda arancione.

Questa volta i liberali cercano di mantenere la loro presa nel distretto. Quando è stato contattato, Iacono ha dichiarato: "Sono determinato a rimanere un partner per la mia comunità e continuerò ad andare avanti per difendere gli interessi dei miei elettori, per sostenere le mie organizzazioni comunitarie e per generare ricchezza per le nostre imprese locali".

Si scontra con la candidata del BQ Isabel Dion e il candidato conservatore Angiolino D’Anello. Nessuno dei due ha risposto alla nostra richiesta per un commento prima di andare in stampa.

Secondo le ultime proiezioni di 338Canada.com (5 settembre), che utilizza algoritmi che tengono conto dei risultati di tutti i principali sondaggi, i liberali, al 47%, sono davanti al BQ di 23 punti. I conservatori al 15% seguono il BQ di 8 punti.

Ciò che rende unica questo distretto è la composizione dei suoi diversi gruppi etnici. Gli italiani, al 19% della popolazione, rappresentano una delle più grandi comunità di quella particolare regione del Quebec.

Un fenomeno simile si verifica nel nord di Montreal, nella circoscrizione di Bourassa dove l’11% della popolazione è di origine italiana.

 

Emmanuel Dubourg, il deputato uscente, mira alla rielezione in una circoscrizione considerata un’altra roccaforte liberale, grazie alla presenza dei numerosi fedeli italo canadesi. È stato eletto per la prima volta nel 2013 e da allora ha tenuto il seggio. È succeduto a Denis Coderre che ha tenuto il distretto per i liberali tra il 1997 e il 2013. In precedenza, i conservatori hanno tenuto la guida per un mandato tra il 1988-1993, seguiti dal BQ tra il 1993 e il 1997.

Con il giorno delle elezioni a meno di due settimane di distanza, le proiezioni suggeriscono che i liberali, al 61%, sono pronti a mantenere la guida. Nel 2019, hanno vinto con il 57,6% dei voti.

Il BQ sostiene di essere l’unico partito che può difendere gli interessi del Quebec a Ottawa. La maggior parte dei cittadini in questa circoscrizione sembrano avere altre preoccupazioni.

P. Pajdo is a Local Journalism Initiative Reporter

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.