Una task force per aiutare
le donne nell’economia

di Priscilla Pajdo del June 28, 2021

TORONTO - Il massiccio blocco dell'occupazione causato dal Covid-19 ha avuto un impatto significativo sull'economia, soprattutto per le donne. Ciò che preoccupa è che le donne sembrano essere più colpite dai cambiamenti nel mercato del lavoro legati alla pandemia rispetto agli uomini. L'Ontario sembra pronto a cambiare questa situazione.

Il 25 giugno, il governo provinciale ha annunciato nuove misure, con la creazione della Task Force on Women and the Economy dell'Ontario, per aiutare ad abbattere le barriere che le donne devono affrontare nell'economia.

Al culmine della pandemia di Covid-19, il tasso di disoccupazione dell'Ontario ha raggiunto entro la fine del secondo trimestre del 2020 un massimo del 13,6%, percentuale leggermente inferiore al tasso nazionale del 13,7%. Ulteriori dati suggeriscono che durante Covid-19 l'occupazione tra gli uomini è diminuita del 3,1%. Il calo è stato ancora più elevato tra le donne, poco più del 5%.

Nel tentativo di cambiare questa dinamica, la Task Force, presieduta dalla dottoressa Karin Schnarr, Professore Associato di Politica e Diritto presso la Lazaridis School of Business & Economics (Wilfrid Laurier University), mira ad affrontare le barriere uniche e sproporzionate che le donne incontrano nell’economia.

Peter Bethlenfalvy, ministro delle finanze, insieme a Jane McKenna, ministro associato per i problemi dell'infanzia e delle donne insieme al dottor Schnarr, hanno annunciato la nuova Task Force e il motivo per cui è un importante passo avanti nella ripresa economica dell'Ontario.

"Mentre la pandemia ha messo alla prova tutti noi, le donne hanno subito un impatto sproporzionato, affrontando maggiori perdite di posti di lavoro e portando un carico maggiore di cure familiari", ha affermato il ministro Bethlenfalvy. Per tutta l'estate del 2021, la Task Force si riunirà e si concentrerà su tre aree chiave relative alla partecipazione delle donne alla crescita economica.

Mentre l'Ontario avanza nella sua "Tabella di marcia per la riapertura", la Task Force prenderà in considerazione misure per sostenere le donne quando entrano e rientrano nella forza lavoro. I membri del team, che comprendono un'ampia gamma di competenze ed esperienze, valuteranno le strategie per rimuovere le barriere che impediscono alle donne di entrare in campi come STEM e i mestieri specializzati, aree in cui sono generalmente sottorappresentate.

Inoltre, i membri discuteranno i modi per sostenere l'imprenditoria femminile. Ad esempio, nel 2017, un sondaggio di Statistics Canada ha suggerito che solo il 15,6% delle piccole e medie imprese era maggiormente di proprietà femminile, rispetto al 63,5% posseduto da uomini.

Sostenere le donne negli affari e nei settori in cui hanno meno probabilità di essere rappresentate ha senso. Rappresenta un'opportunità per stimolare l'innovazione, promuovere la creazione di posti di lavoro e la crescita della produttività nell'economia, soprattutto in un contesto post-pandemia.

"Le donne hanno un enorme talento da offrire ai datori di lavoro, portando idee nuove e innovative nei luoghi di lavoro", ha affermato il ministro McKenna. Per quel che concerne la creazione della Task Force, il Ministro ha aggiunto che essa “dimostra la nostra determinazione a garantire che le donne abbiano l'opportunità di essere importanti partecipanti e leader alla riapertura dell'Ontario”.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.