Giro di vite di City Hall
e TTC: vaccini obbligatori

di Mariella Policheni del August 20, 2021

TORONTO - Pugno duro della città di Toronto: tutti i suoi dipendenti e tutti i lavoratori del TTC devono essere completamente vaccinati entro il 30 ottobre. Ad annunciarlo, ieri, è stato il sindaco John Tory: “La situazione, con la variante Delta estremamente infettiva, continua a dover essere presa sul serio. C’è semplicemente troppo in gioco per non prenderla il più seriamente possibile”, ha detto.

Tutti i membri del servizio pubblico di Toronto, ha spiegato il primo cittadino, saranno tenuti a fornire la prova dello stato di vaccinazione entro il 13 settembre. Il personale che non è stato vaccinato, o che non rivela il proprio stato di vaccinazione entro tale data, sarà tenuto a frequentare una sessione informativa obbligatoria sui benefici della vaccinazione. Questi individui non vaccinati dovranno quindi fornire la prova di aver ricevuto la loro prima dose entro il 30 settembre e avranno tempo fino al 30 ottobre per vaccinarsi completamente con due dosi di vaccino contro il Covid-19. “Si tratta di proteggere la nostra intera forza lavoro di circa 37.660 dipendenti e di garantire che il governo della città sia preparato al meglio per resistere a una quarta ondata e alla variante Delta, per proteggere i cittadini con i quali abbiamo a che fare ogni giorno e a lungo raggio per proteggere l’erogazione di servizi pubblici vitali”, ha detto Tory.

Quel che comunque Tory non ha chiarito sono le conseguenze alle quali potrebbero andare incontro i lavoratori se non sono completamente vaccinati entro la scadenza: il sindaco ha detto che la città "non sta togliendo alcuna opzione dal tavolo" e che rispetterà i suoi obblighi in materia di diritti umani e accoglierà i dipendenti con esenzioni mediche e coloro che sono legalmente autorizzati a rifiutare il vaccino. “Non consentiremo però che le persone che non hanno una ragione valida non si immunizzino e che mettano se stessi, i loro colleghi, il loro intero posto di lavoro, e in alcuni casi membri del pubblico, a rischio. Non ce lo possiamo permettere", ha detto Tory.

All’annuncio di Tory, ieri, ha fatto seguito quello del TTC: “Seguiremo l’esempio di City Hall e renderemo obbligatorie le vaccinazioni contro il Covid per tutti i dipendenti - ha dichiarato il portavoce Stuart Green - entro il 13 settembre tutti i lavoratori, gli appaltatori e gli studenti di TTC saranno tenuti a mostrare la prova della vaccinazione avvenuta e nel caso non abbiano ricevuto neppure la prima dose, a seguire una lezione informativa sul vaccino. Entro il 30 ottobre tutto il nostro staff deve essere completamente immunizzato”.

“Abbiamo migliaia di dipendenti in prima linea alla guida dei nostri veicoli, che sono in contatto con centinaia di migliaia di nostri clienti ogni giorno, quindi i viaggiatori devono sapere che i nostri dipendenti stanno facendo la loro parte”, ha aggiunto il portavoce del sistema dei trasporti pubblici.

Green ha detto inoltre di ritenere che la maggior parte dei lavoratori del TTC sia già completamente immunizzata: i dettagli sul protocollo di vaccinazione del TTC è in fase di finalizzazione e verrà presentato alla fine di questo mese.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.