Altre 751 tombe senza nome
presso una scuola residenziale

di corriere canadese del June 25, 2021

REGINA - La Cowessess First Nation ha ieri confermato il ritrovamento di 751 tombe, senza nome, nel perimetro che circondava una ex scuola residenziale nel Saskatchewan. La scoperta delle tombe senza nome presso l'ex Marieval Indian Residential School è la scoperta più significativa del genere avvenuta in Canada sino ad oggi. La Federazione delle nazioni indigene sovrane (FSIN), che rappresenta 74 First Nations nel Saskatchewan, ha annunciato ieri la scoperta insieme al capo della prima nazione Cowessess, Cadmus Delorme.

Chief Delorme ha affermato di ritenere che sia indigeni adulti che bambini siano stati sepolti nel sito. Le tombe non sono contrassegnate, ma Delorme ha affermato di ritenere che - prima del 1960 - potrebbero esserci ancora stati segni identificativi sulle tombe o sulle lapidi, ma ha altresì affermato che "rappresentanti della Chiesa cattolica", che avevano allora supervisionato il sito, li avrebbero rimossi.

"La rimozione di lapidi è un crimine in questo Paese e in questo momento lo stiamo trattando come la scena di un crimine", ha affermato chief Delorme. La Marieval Indian Residential School era stata costruita, nel 1899, da missionari cattolici. Il governo federale di Ottawa iniziò a finanziare la scuola nel 1901 e ne assunse l'amministrazione nel 1969. La scuola è stata poi consegnata alla Cowessess First Nation nel 1987 ed è stata infine chiusa nel 1996.

Il capo della FSIN, Bobby Cameron, ha affermato che questo è solo l'inizio del numero di bambini che verranno trovati. “Non ci fermeremo finché non troveremo tutti i nostri figli… Faremo una ricerca in ogni sito della scuola residenziale. Racconteremo le storie dei figli del nostro popolo che sono morti", ha detto il capo Cameron. "Non ci fermeremo finché non li avremo individuati tutti". “Il mondo sta guardando mentre dissotterriamo i risultati del genocidio … Il Canada sarà conosciuto come la nazione che ha cercato di sterminare le sue Prime Nazioni. Ora abbiamo le prove". La Cowessess First Nation aveva iniziato la sua ricerca di penetrazione radar il 2 giugno scorso.

"Il dolore e il trauma che si avverte è responsabilità del Canada e il governo continuerà a fornire alle comunità indigene in tutto il Paese i finanziamenti e le risorse di cui hanno bisogno per portare alla luce questi terribili torti" ha detto Justin Trudeau (nella foto in alto).

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.