Scuole, CUPE sfida Ford:
venerdì sciopero generale

di Mariella Policheni del 1 November 2022

TORONTO - Sarà un autunno caldo quello che si preannuncia nelle scuole dell’Ontario. Alla precettazione del governo Ford il CUPE risponde indicendo una giornata di sciopero generale venerdì.

Con lo sciopero del personale non docente rappresentato dal Canadian Union of Public Employees (CUPE) pronto a scattare il governo dell’Ontario ha deciso di passare alle maniere forti. Ieri il ministero dell’Istruzione ha introdotto a Queen’s Park il Keeping Students in Class Act, che impone un contratto ai lavoratori e impedisce loro di abbandonare legalmente il lavoro. L’approvazione della legislazione è prevista entro giovedì.

Domenica il CUPE ha dato il preavviso di cinque giorni richiesto per poter dare il via all’astensione dal lavoro di 55.000 membri che includono assistenti educativi, tutori ed educatori della prima infanzia. I negoziati per scongiurare uno sciopero in extremis si sono rivelati difficili al punto che domenica sera il ministro dell’Istruzione Stephen Lecce ha annunciato la decisione di precettare i lavoratori. "Poiché la CUPE si rifiuta di ritirare l’intenzione di sciopero, per evitare la chiusura delle scuole non avremo altra scelta che introdurre domani (ieri per chi legge) una legislazione, che assicurerà che gli studenti rimangano in classe", ha detto.

Ieri il ministro ha ribadito, ancora una volta, la volontà del governo di andare incontro ai lavoratori. “Crediamo che i bambini meritino di essere in classe.

Ecco perché ieri abbiamo offerto a CUPE un’opportunità e presentato un accordo migliore, il 10% in quattro anni e il mantenimento dei migliori benefici e programmi pensionistici e di congedo per malattia della nazione", ha affermato Lecce durante il Question period.

Ma venerdì, con tutta probabilità, a scuola i ragazzi della provincia non potranno andarci dal momento che il CUPE nonostante la precettazione ha deciso di dar vita a una giornata di protesta in tutta la provincia.

Il sindacato, quindi, non si fa intimidire e promette battaglia. Durante una conferenza stampa tenutasi a Queen’s Park dopo la presentazione del Keeping Students in Schools Act, il presidente della CUPE Ontario Fred Hahn ha confermato la decisione del personale non docente di astenersi dal lavoro venerdì.

“Venerdì, indipendentemente da ciò che dice questo decreto legge, i nostri membri prenderanno parte a una protesta a livello provinciale. Ciò significa che nessun lavoratore dell’istruzione aderente al CUPE in tutta la provincia sarà al lavoro - ha affermato - il nostro sindacato, così come altri, in passato hanno sfidato i governi nei tribunali e hanno vinto. Quando è troppo è troppo. Non permetteremo che i nostri diritti vengano cancellati".

Non è chiaro, al momento, se i membri del CUPE continueranno ad astenersi dal lavoro anche lunedì ma mentre il sindacato ha promesso di lottare contro la precettazione, il governo Ford ha indicato che invocherà la Notwithstanding clause per proteggere il disegno di legge da contestazioni legali.

Se approvato, il decreto legge consentirà l’emissione di sanzioni contro qualsiasi individuo o agenzia di contrattazione che partecipa a uno sciopero o "autorizza o minaccia di indire o autorizzare uno sciopero". Le multe ammontano a $ 4.000 per gli individui. Tuttavia, multe più elevate fino a $ 500.000 potrebbero essere inflitte al sindacato stesso ai sensi della legislazione. "Ci sono conseguenze e le abbiamo condivise con i nostri membri, ma penso che ci siano anche ripercussioni se non lottiamo", ha detto Laura Walton, presidente dell’Ontario School Board Council of Unions del CUPE.

(foto di Kyo Azuma -Unsplash)

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.