Risposta del governo alla pandemia,
pressing dell’NDP
per un’inchiesta giudiziaria

di Mariella Policheni del May 20, 2021

TORONTO - “La gente ha il diritto di sapere cosa ha fatto giusto e in cosa ha invece sbagliato il governo Ford”. È quanto ha dichiarato la leader dell’NDP, Andrea Horwath, che - ieri mattina, durante una conferenza stampa organizzata davanti a Queen’s Park - ha chiesto un'inchiesta giudiziaria indipendente sulla risposta del governo alla pandemia di Covid-19.

“Una inchiesta giudiziaria è assolutamente necessaria - ha detto Horwath - è necessaria perché non vogliamo vedere più un governo che renda un'emergenza sanitaria come quella che abbiamo vissuto peggiore anzichè migliore. La linea di fondo è che non possiamo andare avanti senza fornire risposte chiare agli abitanti dell’Ontario, senza assicurare loro giustizia”.

Una inchiesta giudiziaria indipendente, secondo la Horwath, “fornirebbe le risposte a domande che aiuterebbero a raccogliere informazioni e prevenire eventuali future pandemie”. “Qual è stato l'impatto di anni di tagli liberali e conservatori sul nostro sistema sanitario che ci ha trovato impreparati a questa pandemia? - ha chiesto la Horwath - qual è stato l'impatto della decisione di Doug Ford di non ascoltare gli esperti?”.

Quel che l’opposizione vuole anche è che l’inchiesta esamini le conseguenze del quadro di riapertura codificato a colori a seguito della prima ondata della pandemia.

Proprio due giorni fa la ministra della Sanità, Christine Elliott, ha indicato che il governo non utilizzerà lo stesso quadro quando l'ordine di “stare a casa” terminerà il 2 giugno e ci sono indicazioni che sarà sostituito da un quadro settoriale. “Penso che sia stato tirato un enorme sospiro di sollievo in tutta la provincia quando il governo ha detto che avrebbe abbandonato il suo sistema confuso e codificato a colori, che è stato un fallimento completo. - ha commentato la Horwath - Quello che dobbiamo fare è dare retta agli esperti e il governo, una volta per tutte, deve essere chiaro. Deve essere conciso. Le persone hanno bisogno di capire cosa sta per arrivare e quali sono le aspettative”.

Sono domande, queste, a cui potrebbe rispondere un comitato ristretto, ma la Horwath teme che ciò possa essere ostacolato e interrotto. Quando alla leader neodemocratica è stato chiesto se avrebbe dato una scadenza all'inchiesta, Horwath ha detto che avrebbe preferito non farlo, ma che rapporti provvisori informerebbero gli abitanti dell'Ontario sino a quando il rapporto finale non sarà pronto, soprattutto se si dovesse protrarre oltre le prossime elezioni provinciali”.

La Horwath si è detta determinata a far sì che la verità circa l’operato del governo venga a galla tramite una inchiesta giudiziaria indipendente e si è assunta l’impegno, qualora Ford respinga la richiesta, di farne una entro i primi 100 giorni nel caso in cui il suo partito vincesse le prossime elezioni.

Questa non è la prima volta che l'NDP ha esercitato pressioni sul governo provinciale affinchè venisse fatta un'inchiesta pubblica durante la pandemia. Lo scorso maggio ne ha anche chiesto una nelle case di cura a lunga degenza, in cui il Covid-19 ha fatto strage di anziani. Invece, il governo Ford ha optato per una commissione indipendente.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.