TORONTO – Mancano ambulanze e i tempi di attesa per le persone che chiedono l’intervento dei paramedici sono molto lunghi. A suonare il campanello d’allarme è il Toronto’s Paramedic Union (TCEU Local 416).

Lunedì scorso il sindacato ha condiviso un aggiornamento sulla piattaforma di social media X dal quale risultava che era in vigore un codice rosso e che in città non erano disponibili ambulanze per il trasporto dei pazienti. Una situazione, insomma, di “estrema gravità”.

“L’ambulanza per una persona anziana priva di sensi si trovava a più di 28 minuti di distanza, è stato necessario chiamare in aiuto i paramedici Peel”, ha scritto il sindacato su X.

In un video caricato su YouTube quattro giorni fa, il sindacato ha affermato di essere sottofinanziato e “pericolosamente a corto di personale. Sono in gioco delle vite umane e ogni secondo conta”.

Ma questo non è affatto il primo codice rosso al quale i paramedici di Toronto si sono trovati a far fronte ad ottobre.

All’inizio del mese, il volume delle chiamate era così elevato, ha dichiarato il TCEU Local 416, che il servizio ambulanze non riusciva a tenere il passo.

Mike Merriman, presidente del Cupe Local Paramedic Unit, ha detto a CityNews che la situazione era così grave che alcuni pazienti hanno aspettato fino a otto ore per l’arrivo di un’ambulanza. Un portavoce dei Toronto Paramedic Services durante il primo codice rosso, ha dichiarato che “non ci sono confini per le ambulanze”, aggiungendo che per rispondere alle chiamate ad alta priorità viene sempre scelta l’ambulanza più vicina “indipendentemente dalla location”.

La Città di Toronto ha annunciato un investimento di 315,7 milioni di dollari nel suo budget attuale: 21 milioni di dollari – pari a un aumento del 7,1% – rispetto al budget del 2022. Lo stanziamento avrebbe dovuto includere l’assunzione di ulteriori paramedici. “Se il Consiglio comunale di Toronto non investe nel servizio di emergenza sanitaria extra-ospedaliera e non si impegna a fornire cure migliori, continueranno ad esserci meno paramedici disponibili, con conseguenti tempi di attesa per le ambulanze più lunghi e, in molti casi si giungerà allo stato di ’codice rosso’ quando non ci sono ambulanze disponibili per rispondere a una chiamata del 9-1-1”, si legge sul sito web del sindacato.

I Toronto Paramedic Services ha rassicurato, se così si può dire, i cittadini: i suoi dipendenti, quando necessario, daranno sempre la precedenza alle chiamate urgenti. “Le telefonate con priorità più alta riceveranno sempre risposta per prime”, ha detto un portavoce.

Secondo le statistiche fornite dal TCEU Local 416, i servizi paramedici di Toronto hanno dovuto affrontare 1.139 codici rossi nel 2021 e hanno citato un aumento del 26% degli infortuni da stress sul lavoro tra i paramedici di Toronto nell’ultimo anno.

Nella foto in alto, un’ambulanza del Toronto Paramedic Services (YouTube)

More Articles by the Same Author: