L’inflazione frena ma non rallenta
la corsa al rialzo
dei beni alimentari

di Francesco Veronesi del 18 January 2023

TORONTO - Rallenta l’inflazione in Canada, ma i prezzi dei beni che compongo il carrello della spesa restano su valori record. La conferma arriva dal rapporto mensile di Statistics Canada che mette in luce come l’inflazione nel nostro Paese a dicembre sia arrivata al 6,3 per cento su base annua, in leggera contrazione rispetto al 6,8 registrato a novembre ma ancora molto alta. Con questi valori è pressoché certo che Bank of Canada proseguirà con la sua politica di rialzo dei tassi d’interesse, con un prossimo aumento dello 0,25 per cento.

Su base mensile, l’inflazione è scesa dello 0,5 per cento dopo un aumento dello 0,1 per cento a novembre. Nota positiva, se questo può in qualche modo essere di consolazione, è che quello di dicembre è stato il più significativo calo dell’inflazione su base mensile dall’inizio della pandemia di Covid-19 nella primavera del 2020.

La contrazione del costo della vita ha anche superato quanto era stato previsto dalla maggioranza degli economisti, che si aspettavano un calo di 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente.

L’agenzia ha indicato un allentamento dei prezzi alle pompe di benzina come causa principale del raffreddamento dell’inflazione il mese scorso. Gli automobilisti hanno pagato la benzina in media il 13,1 per cento in meno su base mensile, che secondo Statistics Canada è stato anche il più grande calo visto da aprile 2020.

Il prezzo del cibo su base annuale è aumentato dell’11 dell’inflazione su base mensile nel mese: si tratta di valori altissimi, anche se il prezzo medio ha registrato un rallentamento complessivo rispetto al più 11,4 dell’inflazione su base mensile del mese precedente.

Mentre Statistics Canada ha registrato una crescita dei prezzi più lenta tra i prodotti di base come i prodotti da forno (in aumento del 13,5 dell’inflazione su base mensile rispetto al 15,5 dell’inflazione su base mensile di novembre) e caffè e tè (in aumento del 13,2 dell’inflazione su base mensile rispetto al 16,8 dell’inflazione su base mensile di novembre), l’agenzia ha anche affermato che dicembre ha visto una continua pressione sulle verdure fresche, con prezzi in aumento del 13,6 dell’inflazione su base mensile il mese scorso rispetto all’11,7 dell’inflazione su base mensile di novembre. I pomodori, ad esempio, costavano il 21,9 dell’inflazione su base mensile in più a dicembre, anno su anno.

Anche i beni durevoli hanno visto un significativo allentamento dei prezzi, ha detto Statistics Canada. Gli elettrodomestici hanno visto un calo del 4,1 dell’inflazione su base mensile dei costi medi mese su mese – il più grande calo mai registrato – mentre anche i prezzi dei mobili sono cresciuti a un ritmo più lento rispetto a novembre.

L’agenzia ha attribuito questo rallentamento a un allentamento dei vincoli della catena di approvvigionamento e a costi di spedizione inferiori, nonché al raffreddamento della domanda da parte dei consumatori.

Statistics Canada ha anche indicato un possibile calo della domanda di auto usate come un rallentamento della crescita annuale dei prezzi delle autovetture per il terzo mese consecutivo.

L’aumento dei tassi di interesse da parte della Banca del Canada ha nel frattempo messo sotto pressione l’indice del costo degli interessi ipotecari, che è aumentato del 18% nel mese rispetto al 14,5% di novembre.

Dicembre ha visto anche un rallentamento della media delle misure core dell’inflazione, le metriche preferite dalla banca centrale per valutare la necessità di ulteriori rialzi del suo tasso di riferimento.

Il tasso di riferimento della Banca del Canada si attesta al 4,25% dopo un aumento di 400 punti base nel corso del 2022. Dopo l’ultimo rialzo dei tassi sovradimensionato di 50 punti base a dicembre, i responsabili politici della Banca hanno dichiarato che si stavano spostando verso un approccio "dipendente dai dati" nel decidere se i tassi avrebbero dovuto aumentare ulteriormente: ora la crescita dello 0,25 è pressoché certa.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.