Vaccino obbligatorio
per chi vive nel campus

di Mariella Policheni del June 17, 2021

TORONTO - Gli studenti che intendono vivere nelle residenze di due delle più grandi università di Toronto, quando le lezioni riprenderanno a settembre, dovranno dimostrare di essere stati vaccinati contro il Covid-19.

Come ha già fatto la Toronto University, la Ryerson University ha informato gli studenti che vivono nel campus che devono avere ricevuto almeno una dose di un vaccino prima o subito dopo essersi trasferiti nella residenza universitaria. “Questo requisito è specifico per gli studenti residenti dal momento che vivono in comune, è necessario a causa dell'elevato volume di casi e dei tassi di incidenza tra le popolazioni giovani e serve a promuovere una comunità accogliente nel nostro campus dove possono imparare e prosperare”: a scriverlo agli studenti che hanno presentato domanda per poter alloggiare nel campus, è stato il Ryerson’s Housing and Residence Life Department.

La Ryerson dispone di circa 1.144 posti letto in tre edifici residenziali nel suo campus nel centro di Toronto, comprese alcune unità con quattro camere da letto in cui gli studenti condividono due bagni.

L'università ha affermato che invierà un primo gruppo di offerte di residenza alla fine di questa settimana e coloro che accetteranno dovranno onorare tale impegno indipendentemente dal fatto che le lezioni avvengano in presenza oppure online.

Coloro che ritireranno la loro domanda entro il 17 giugno riceveranno il rimborso della quota di iscrizione di $50.

Un annuncio simile, diretto agli studenti universitari che intendano vivere nei suoi tre campus durante l’anno accademico 2021-2022, è stato fatto la scorsa settimana dalla Toronto University.

"È davvero importante che gli studenti siano in grado di interagire in sicurezza tra loro e di partecipare alla programmazione in presenza che sappiamo apprezzano così tanto", ha affermato Sandy Welsh, vice-rettore della U of T.

L’università di Toronto può ospitare circa 6.500 studenti nelle sue 11 residenze del centro, altri 1.500 nel suo campus di Mississauga e più di 800 a Scarborough.

Entrambe le università hanno incoraggiato gli studenti a fare la prima dose di vaccino almeno due settimane prima di trasferirsi, ma hanno affermato che se ciò non fosse possibile, avrebbero avuto due settimane dopo il trasferimento per prenotare un appuntamento: è possibile richiedere un'esenzione per motivi medici o altri motivi riconosciuti dall’Ontario Human Rights Code.

Welsh ha anche affermato che l'università lavorerà con gli uffici sanitari pubblici e gli ospedali locali per ospitare cliniche per somministrare i vaccini nei suoi campus, mentre alla Ryerson è già in funzione un centro vaccini.

Le 12 linee guida per la riapertura dei campus includono anche la richiesta dell'uso di mascherine non mediche per il viso, l'auto screening obbligatorio, la programmazione e i limiti di capacità per le aree interne, la riorganizzazione degli spazi e dei mobili negli edifici per promuovere il distanziamento fisico, una migliore ventilazione e una maggiore pulizia .

Nella foto la Ryerson University (ryerson.ca)

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.