Vaccini, nuovo record in Ontario
ma resta il nodo seconda dose
Scontro sulle riaperture

di Francesco Veronesi del June 17, 2021

TORONTO - Sono in chiaroscuro le notizie che arrivano dal fronte vaccini in Ontario. Ieri in provincia è stato superato il numero di vaccinazioni effettuate in una sola giornata, oltre 202mila secondo il covid19tracker.ca, ma allo stesso tempo non sono state risolti i problemi emersi sulla seconda vaccinazione per i residenti degli hotspot. In generale, la campagna di vaccinazione di massa procede a tappe spedite secondo la tabella di marcia presentata dal governo provinciale. Di questo passo gli standard previsti per entrare nella seconda fase delle riaperture della road map della provincia dovrebbero essere raggiunti addirittura prima la data annunciata in precedenza, il prossimo 2 luglio. Stando a quanto stabilito dal premier Doug Ford e dal ministro della Sanità Christine Elliott le due precondizioni necessarie per il successivo allentamento delle restrizioni riguardano il numero di vaccinati: per la prima dose, il numero minimo è del 70 per cento dei residenti al di sopra dei 12 anni, mentre per quanto riguarda la seconda si deve raggiungere almeno il 20 per cento.

Mantenendo questo ritmo, saremo in grado di raggiungere i due prerequisiti entro una settimana-dieci giorni. Con l’avvicinarsi della fase 2 della road map del governo, cresce anche la pressione sul governo provinciale per iniziare ad allentare alcune restrizioni il prima possibile. Ieri è stata la volta di Patrick Brown, che ha chiesto ufficialmente all’esecutivo di anticipare la riapertura di barbieri, parrucchieri, spa e centri estetici. “Tenendo conto del fatto che il quadro complessivo sul Covid è migliorato enormemente negli ultimi giorni - ha dichiarato il sindaco di Brampton - i vari lockdown in tutta la provincia hanno alimentato una sorta di economia sommersa per quanto riguarda i servizi di cura personale. La realtà è che, nonostante barbieri e parrucchieri siano chiuse, la gente si fa tagliare in qualche modo i capelli. Succede nelle backyard, nei garage. Credo che esista un modo per riaprire queste attività commerciali in tutta sicurezza prima del prossimo 2 luglio”.

In ogni caso, se la campagna di immunizzazione procede velocemente in Ontario, persistono per il terzo giorno consecutivo i disagi, i ritardi e le inefficienze per tutti coloro che devono prenotare l’appuntamento per la seconda dose di vaccino negli hot spot provinciali. Anche per tutta la giornata di ieri chi ha tentato la fortuna da Toronto, dalla Peel Region e dalla York Region, si è visto indirizzare in altre zone della provincia - ancora una volta Wasaga Beach, Tottenham e altre cittadine - laddove ci sono ancora dei posti disponibili. In tre giorni le autorità sanitarie provinciali non sono ancora state in grado di risolvere il problema logistica relativo alla distribuzione lineare dei vaccini per le prossime settimane e alla conseguente possibilità di prenotare sin da subito la seconda dose. In ogni caso nei prossimi giorni la situazione dovrebbe normalizzarsi, o almeno si spera.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.