Scuola, a far paura
ora sono le varianti

di Mariella Policheni del February 26, 2021

TORONTO - Le varianti del Covid preoccupano Toronto, in modo particolare le scuole. È un dato di fatto che nelle ultime settimane sono cresciuti i focolai all'interno delle scuole che si stanno adoperando - assieme al Toronto Public Health (TPI) - per fronteggiare la situazione.

Sono otto le scuole - del sistema pubblico e di quello cattolico - dove nuovi ceppi del virus si sono fatti strada: la Beverley School, la Danforth Collegiate and Technical Institute, la Yeshiva Yesodei Hatorah, la Gulfstream Public School, il Toronto Cheder, la Helen Catholic School, la Dante Alighieri Academy e la Our Lady of Lourdes Catholic School.

“I ragazzi contagiati e i loro compagni sono stati mandati a casa”, ha detto il TPH, aggiungendo di aver raggiunto i loro contatti più stretti e di aver raccomandato loro di farsi testare. Il Covid-19 incute paura già di per se ma le varianti - a Toronto ad esempio circolano quella inglese, brasiliana e sudafricana - appaiono molto più contagiose.

Non è per nulla sorpresa Eileen de Villa, Medical Officer of Health di Toronto, che prevede anzi che un numero sempre maggiore di ceppi del Covid-19 circoleranno d’ora in poi nelle scuole.

“Certamente con il ritorno all'apprendimento in presenza ci aspettavamo che i contagi all'interno di quelle strutture sarebbero saliti e dal momento che nella comunità circolano varianti del virus, queste sarebbero arrivate anche nelle scuole - ha detto la de Villa - d’ora in avanti il Toronto Public Health considererà tutti i casi di Covid-19 individuati negli istituti scolastici come casi di una variante, salvo prova contraria”.

I casi di variante del virus, ha detto la de Villa, continuano a salire. E molti si chiedono se far tornare i ragazzi nelle aule - seppur in modo scaglionato - sia stata una decisione saggia.

“Non ci sono soluzioni perfette”, ha detto la de Villa in occasione del rientro a scuola avvenuto il 16 febbraio. “Qualsiasi ambiente in cui ci sono gruppi di persone favorisce la diffusione del virus”, ha aggiunto ieri.

L'Ontario ha riferito che ieri nella provincia i nuovi contagi nelle scuole sono stati 83 - 70 studenti, 12 insegnanti e un membro non docente - che fanno lievitare il numero complessivo a 8.361. Il sito web della città attualmente elenca 185 focolai nelle scuole (in tutta la provincia sono 430). Le scuole chiuse in Ontario sono 18.

Intanto la San Marco Catholic Elementary School di Woodbridge, dove è stato individuato un caso, rimarrà chiusa fino alla fine della prossima settimana. Nel frattempo tutti i suoi studenti dovranno seguire le lezioni virtualmente. Un quarto degli insegnanti della scuola, quattro classi e otto docenti, che potrebbero essere stati in contatto con lo studente infetto, sono in isolamento a scopo precauzionale.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.