Horwath : “Via la Fullerton, ha fallito”

di Mariella Policheni del December 30, 2020

TORONTO - Sono due i residenti del Tendercare Living Centre che vanno ad allungare l’elenco degli anziani morti dopo aver contratto il Covid-19. Il bilancio delle vittime è ora di 43 mentre nel corso di ventiquattrore è sceso da 128 a 107 il numero dei residenti che sono contagiati. Un segnale positivo, ha fatto notare il North York General Hospital (NYGH), che ha assunto il controllo della casa di cura il giorno di Natale.

Una situazione difficile, travagliata, quella del Tendercare Living Centre, che sta lottando per riuscire a contenere un focolaio di Covid scoppiato il 9 dicembre. Ma questa della struttura di Scarborough è una realtà simile a quella di tantissime altre case di cura nelle quali nella seconda ondata del virus in corso continua la strage di anziani. Una carneficina che, era stato assicurato da più parti, non si sarebbe più ripetuta.

Lezione imparata? Non esattamente se le case di cura sono nel mezzo di una crisi disperata con epidemie all’ordine del giorno.

È tornata alla carica la leader dell’NDP Andrea Horwath che ieri ha chiesto al premier dellOntario Doug Ford di sostituire con urgenza la ministra del Long Term Care Merrilee Fullerton che ha completamente fallito nel suo compito. E che continua a sbagliare.

«Quasi 2.700 residenti in assistenza a lunga degenza hanno perso la vita: sono stati amati e sono morti senza la loro famiglia vicina a confortarli e senza un ultimo saluto. E migliaia di altre famiglie sono ora tormentate dalla preoccupazione per i loro genitori e nonni mentre il virus si diffonde di nuovo nelle case di cura - ha detto Horwath - Merrilee Fullerton si è concentrata su frasi fatte motivate politicamente, non ha preso minimamente in considerazione la gravità della crisi nell'assistenza a lunga degenza per evitare di dover fare gli investimenti necessari per fermare la diffusione del virus e proteggere i nostri cari da questo orribile virus».

Sono caustiche le parole della Horwath che fa pressione su Ford affinché revochi il delicato incarico a.dato alla Fullerton. «Doug Ford ha bisogno di sostituirla con qualcuno che capisca l'importanza di agire rapidamente e che si batterà per gli anziani - ha aggiunto la leader dei neodemocratici - se in questo momento fossi io il premier, investirei il denaro per assumere migliaia di PSW e altro personale preparato per lavorare nell'assistenza a lunga degenza. Invierei specialisti in prevenzione e controllo delle infezioni in ogni casa. E combatterei con le unghie e con i denti per le persone che vivono in campi di battaglia come Tendercare assumendo non solo altro personale, ma portando in queste strutture anche la Croce Rossa, le forze armate canadesi e chiunque e qualsiasi altra cosa che possa aiutare a prendersi cura dei malati e fermare la diffusione del virus».

Le case di cura a lunga degenza dove sono presenti focolai di coronavirus sono 194, ovvero 35 LTCH in più in crisi rispetto a martedì 22 dicembre, quando i focolai erano 159. I residenti che risultano infetti sono 1.145, i membri dello staff 1.032. Nota dolente è soprattutto quella della perdita di vite umane a causa del Covid: in ventiquattrore il numero degli anziani morti è salito da 2.659 a 2.688. Altri 29 decessi che con tutta probabilità potevano essere evitati.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.