Covid, Horwath chiede
un’inchiesta pubblica

di Mariella Policheni del February 19, 2021

TORONTO - Imparare dagli errori commessi e adottare misure affinché non accada di nuovo. È agguerrita la leader dell’NDP Andrea Horwath che ieri ha presentato un disegno di legge che richiede un’inchiesta giudiziaria completa, pubblica e indipendente sulla gestione dell’Ontario della pandemia di Covid-19, per assicurarsi che la provincia sia meglio preparata per una eventuale prossima emergenza sanitaria e non ripeta di nuovo gli stessi errori.

“È vergognoso che né i liberali né i conservatori abbiano fatto tesoro delle lezioni apprese dalla crisi della Sars e ci hanno lasciati senza una scorta di dispositivi di protezione individuale - ha detto Horwath - sarebbe imperdonabile per Doug Ford scegliere di ripetere sbagli del genere. Questa volta il governo deve mettere la salute pubblica davanti ai soldi e alla politica, e farlo nel modo giusto per il bene dell’Ontario”.

Le raccomandazioni fatte dopo la Sars, come quella di assicurarsi di avere una scorta di dispositivi di protezione individuale, sono cadute nel vuoto. Ed ora eccoci alle prese con una pandemia che ha già causato la morte di oltre 6.700 persone in Ontario, molte delle quali in assistenza a lunga degenza.

“Oggi, le persone hanno bisogno di aiuto per superare la pandemia e sperano che questo sia l’ultimo lockdown - possiamo fare in modo che accada con un’azione urgente, come garantire che i lavoratori abbiano giorni di malattia pagati, rendere le scuole più sicure con un limite massimo di studenti nelle classi e assumere personale nelle case di cura a lunga degenza - ha detto Horwath - ma presto, quando il pericolo sarà alle nostre spalle, arriverà il momento di esaminare cosa è andato storto, in modo da poter prendere provvedimenti per assicurarci che non accada mai più. Penso alle migliaia di famiglie distrutte dalla perdita di una persona cara, ai lavoratori in prima linea che non avevano i dispositivi di protezione individuale di cui necessitavano per essere sicuri di non ammalarsi e alle domande che ci perseguitano tutti, come: se avessimo fatto di più, il più presto possibile, quante persone avremmo potuto salvare?”.

Alla riapertura della legislatura la Horwath e il suo partito hanno proposto nove soluzioni per aiutare le persone a superare la pandemia e per prevenire una terza ondata, proposte bocciate ad una ad una dal governo Ford. “Purtroppo, Doug Ford ha sprecato questa settimana - ha aggiunto la leader dell’NDP - una terza ondata sarebbe devastante per gli anziani, le piccole imprese, gli studenti e tutti coloro che sono esausti e frustrati. Quindi, non ci scoraggiamo, continueremo a presentare proposte più positive fi nché le persone non avranno il sollievo di cui hanno disperatamente bisogno”.

Il disegno di legge della Horwath stabilisce che l’esame della risposta del governo alla pandemia di Covid-19 deve essere effettuato ai sensi del Public Inquiries Act. Le persone meritano un resoconto completo e indipendente della gestione del governo della pandemia di Covid-19, meritano speranza e di essere rassicurati che l’Ontario sarà meglio preparato e meglio protetto quando arriverà la prossima emergenza sanitaria pubblica - ha detto Horwath - l’unico modo per ottenerlo è attraverso un’indagine giudiziaria completa, pubblica e indipendente non appena supereremo questa situazione drammatica”.

È determinata e non si arrende la Horwath, che a partire da martedì, ha cercato di far approvare mozioni e progetti di legge che assicurerebbero ai lavoratori giorni di malattia retribuiti, personale sufficiente nelle LTC per poter garantire quattro ore di assistenza al giorno ad ogni residente, l’accesso dei caregiver essenziali nelle case di cura, un aumento di paga di 4 dollari l’ora per i psw, il divieto di sfratto durante la pandemia, una strategia di equità per sostenere le comunità colpite in modo sproporzionato, la creazione del Senior’s Advocate. Ma non solo. Anche le scuole dovrebbero essere rese più sicure con un limite massimo di 15 studenti per classe. Manca più di un anno al 2 giugno del 2022 ma piattaforma elettorale dell’NDP inizia già a prendere forma.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.