Università e college,
si torna alla normalità

di Mariella Policheni del July 20, 2021

TORONTO - Non ci saranno limiti di capacità o requisiti di distanza fisica. Le istituzioni post-secondarie dell’Ontario hanno avuto il via libera per la riapertura a settembre dal ministro dei College e delle università Jill Dunlop.

Il ministero ha già illustrato le linee guida per il nuovo anno scolastico a tutte le istituzioni di istruzione post secondaria della provincia. E proprio dal nuovo protocollo emerge che college e università sono autorizzati a “riprendere le normali operazioni per il prossimo anno accademico”. Le mascherine, tuttavia, saranno ancora necessarie all’interno mentre il governo continua a incoraggiare college e università a collaborare con le unità sanitarie pubbliche locali per "stabilire opportunità per cliniche di vaccinazione e promozione di vaccini nel campus".

“Mentre questa è l’ipotesi di pianificazione per l’autunno 2021, è importante essere consapevoli che dobbiamo rimanere vigili e preparati rispetto alle tendenze e agli indicatori di Covid-19 ed essere allineati con una più ampia pianificazione della riapertura - si legge in una email inviata il 16 luglio a college e università dal viceministro dei College e delle università Shelley Tapp - mentre il Ministero dei college e delle università non vede l'ora di sostenere il settore dell’Istruzione post secondaria (PSE) nel ritorno alle attività in presenza nel modo più sicuro possibile a partire da settembre, voglio sottolineare che le istituzioni PSE continuano ad avere la flessibilità di fornire l’istruzione accademica nella modalità che meglio si adatta alle esigenze di studenti e istituzioni, compresi i modelli virtuali e ibridi”.

La didattica a distanza o il modello ibrido sono stati spesso, per gli studenti di ogni ordine e grado, gli unici metodi per aggirare l’ostacolo Covid e continuare l’apprendimento. Ora, una sorta di normalità può riprendere, pur tenendo sempre presente che il virus non è affatto debellato.

Il Ministero dei college e delle università ha quindi chiesto alle istituzioni di pianificare, in caso di epidemie del virus, come organizzare lo studio.

All'inizio di agosto saranno emesse le linee guida specifiche del ministero su misure come mascherine, screening e pulizia. Il ministero sta incoraggiando le scuole a utilizzare il test rapido dell'antigene per lo screening di routine delle persone asintomatiche, nonché la sorveglianza delle acque reflue per i livelli di Covid-19.

Un certo numero di istituzioni avevano già fatto presente l'intenzione di tenere alcune lezioni in presenza in autunno, incluso il Seneca College che ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe richiesto a chiunque abbia intenzione di frequentare il campus di essere completamente vaccinato.

La Toronto University aveva anche detto ai suoi studenti di essere "ottimista" circa la possibilità di offrire in autunno "la maggior parte dei corsi, dei servizi e delle attività co-curriculari" in presenza. Al momento l’ateneo di Toronto non sta rendendo obbligatoria la vaccinazione per le attività nel campus, ma ha messo in chiaro che tutti gli studenti che vivono nella residenza devono essere completamente vaccinati. “Mentre rimaniamo vigili e reattivi agli sviluppi del Covid-19, sono ottimista sul fatto che il settore dell’istruzione post secondaria possa riprendere molte delle amate attività in presenza che sono state sospese per così tanto tempo”, ha concluso la ministra Tapp.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.