L’OHRC minaccia le scuole cattoliche

di corriere canadese del June 3, 2021

TORONTO - Il primo giugno, il Corriere Canadese è venuto in possesso di una lettera che l’Ontario Human Rights Commission aveva inviato all’Halton Catholic District School Board, relativa all’esposizione della "bandiera dell’orgoglio" nel mese di giugno: una proposta già respinta dallo stesso HCDSB.

Il Corriere Canadese ha quindi inviato al Commissario dell’Ontario Human Rights Commission (OHRC), Ena Chadha, la lettera che segue per porre alcune domande e scrivere un articolo in proposito, ma non ha ottenuto alcuna risposta. Si nota per il lettore che fino a ieri sera, alcune “scuole pubbliche” non sventolavano la bandiera dell’orgoglio.

Egregio Commissario Chadha:

Sperando che questa nota trovi voi ed i vostri in buona salute, richiamo la vostra attenzione sulla seguente lettera inoltrataci da un interessato che si presume l’abbia ricevuta da fonti a noi non note. Dopo aver effettuato alcune diligenti verifiche, sembra che la nota possa essere legittima. Di conseguenza, poniamo rispettosamente le seguenti domande, che potete immediatamente ignorare se la lettera a voi attribuita è una falsa dichiarazione - nel qual caso ritireremo qualsiasi dichiarazione, osservazione e implicazione che se ne possa dedurre. Abbiamo evidenziato in giallo e in rosso, nella vostra lettera, ciò che riteniamo possa essere di particolare rilevanza. Non esitate a segnalare le differenze tra opinione e fatto in diritto.

Domande
1. C’è un riconoscimento dei diritti confessionali per i Cattolici nella nostra Costituzione?
2. L’Education Act in Ontario garantisce il rispetto di tali diritti?
3. I cattolici hanno gestito le loro scuole partendo dal presupposto che i loro insegnamenti siano coerenti con i loro obblighi costituzionali e con la Carta applicata alle loro scuole. Parte di ciò sembrerebbe proteggerli dagli “obblighi” voluti per loro dalle autorità laiche.
4. L’unico interprete degli “insegnamenti religiosi”, forse le ragioni dell’esistenza nel diritto delle scuole cattoliche, è il magistero (nell’arcidiocesi di Toronto, il cardinale). Contestate la sua autorità riconosciuta dalla Costituzione, dalla Legge sull’Istruzione e dalla Carta dei Diritti?
5. Ritiene il Memorandum d’intesa firmato dal procuratore generale dell’Ontario quando ha lanciato la legislazione per creare l’OHRC in cui si diceva che nulla nella legge doveva essere interpretato, come una diminuzione o un pericolo per i diritti confessionali dei cattolici?
6. La sezione 19 del vostro codice dice essenzialmente la stessa cosa, o non è vero?
7. Siete d’accordo con il fatto che la vostra lettera, nel contesto di cui sopra, può e sarà interpretata come una condanna, persino minacciosa, dei diritti costituzionali di un gruppo religioso?
8. Potete produrre dati per corroborare le denunce di stigmatizzazione e violazione dei diritti umani nelle scuole cattoliche, che sventolino bandiera o meno?
9. Il Tdsb (provveditorato pubblico) ha dati che posso condividere, se i vostri ricercatori non sono in grado di accederli. Tuttavia, non sventola la bandiera in tutte le sue scuole. Avete inviato loro una lettera simile?
10. Se non l’avete fatto, potete fornirci una motivazione sul perché no?

Tenete presente che le vostre risposte costituiranno la base per una storia che abbiamo intenzione di pubblicare prima della fine della settimana, sempre assumendo che siate gli autori della lettera in corsivo qui sotto.

Rispettosamente.

La lettera inviata dall’OHRC all’Halton Catholic District School Board è stata poi pubblicata sul sito della stessa Commissione (potete leggere qui l’originale in inglese).

Ecco il testo in italiano:

Caro presidente Murphy e direttore Daly:

Re: Alzare la bandiera del Pride per supportare studenti e personale

La Commissione per i diritti umani dell’Ontario (OHRC) è a conoscenza del recente rifiuto dell’Halton Catholic District School Board (HCDSB) di adottare una mozione che ordina alle sue scuole di issare la bandiera dell’orgoglio durante il mese di giugno.

Tutte le scuole dell’Ontario hanno l’obbligo legale ai sensi dell’Education Act e del Codice dei diritti umani dell’Ontario di garantire un ambiente scolastico privo di molestie e altre forme di discriminazione identificate dal Codice. Ciò include la discriminazione basata sull’orientamento sessuale, l’identità di genere e l’espressione di genere. In altre parole, ai sensi del Codice, l’HCDSB ha l’obbligo di assicurarsi che gli studenti e il personale LGBTQ2+ possano apprendere e lavorare in un ambiente accogliente e rispettoso, privo di discriminazioni.

L’OHRC è stato lieto di vedere che nella sua riunione del 26 aprile 2021, il Consiglio ha adottato alcune misure per affrontare questi obblighi, decidendo di imporre la segnaletica dello spazio sicuro per supportare gli studenti e il personale LGBTQ2+, per aumentare la consapevolezza del personale intorno al mese del Pride e per implementare formazione di tutto il personale sui diritti previsti dal Codice.

Tuttavia, l’OHRC è rimasto deluso nel sentire che il Consiglio ha rifiutato di accettare la richiesta che la bandiera del Pride fosse issata in tutte le scuole dell’HCDSB. Sebbene sventolare la bandiera del Pride non sia l’unico modo per mostrare accettazione e rispetto per le persone LGBTQ2+, la bandiera è diventata un modo riconosciuto a livello internazionale per le comunità e le organizzazioni per supportare e riconoscere i propri membri LGBTQ2+.

Il rifiuto dell’HCDSB di accettare questa semplice richiesta – e il dibattito che la circonda – rischia di stigmatizzare ulteriormente i membri LGBTQ2+ della comunità del Consiglio, molti dei quali potrebbero già sentirsi stigmatizzati o esclusi.

Inoltre, il Tribunale per i diritti umani dell’Ontario ha riconosciuto che l’incapacità di un’organizzazione di riconoscere simbolicamente gli eventi del Pride può in alcuni casi equivalere a una violazione dei diritti delle persone LGBTQ2+ alla parità di trattamento nei servizi ai sensi del Codice (vedi, ad esempio, Oliver v Hamilton (City) (n. 2), 1995 CanLII 18157 (ON HRT) e Hudler v London (City), 1997 CanLII 24809 (ON HRT) ).

Questa settimana, i consigli scolastici di tutto l’Ontario, compresi i consigli cattolici di Ottawa, Waterloo, Dufferin-Peel, Wellington, Niagara, Toronto e Thunder Bay, alzeranno le bandiere dell’orgoglio per riconoscere e supportare i loro studenti, il personale e i membri della comunità LGBTQ2+.

L’OHRC esorta l’HCDSB a riconsiderare la sua decisione e ad unirsi a questi consigli scolastici nell’accogliere gli studenti, il personale e i membri della comunità LGBTQ2+ sventolando la bandiera del Pride.

Grazie per l’attenzione a questa questione, e se ci sono ulteriori informazioni che possiamo fornire che potrebbero essere d’aiuto, non esitate a contattarci.

Cordiali saluti.

Conclusione: la lettera dell’OHRC all’Halton Catholic District School Board è solo un cortese "invito" o una minaccia di azioni legali? Giudichino i lettori...

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.