“Una dose di vaccino
per tutti i canadesi
entro il Canada Day”

di Francesco Veronesi del March 19, 2021

TORONTO - Una dose di vaccino per tutti i canadesi che vorranno immunizzarsi contro il Covid entro il primo luglio. È un messaggio finalmente rassicurante quello lanciato ieri dal generale Dany Fortin, capo della task force federale incaricata della gestione della campagna di vaccinazione nel nostro Paese.

In una conferenza stampa ieri mattina Fortin ha sottolineato come nelle prossime settimane dovrebbero progressivamente aumentare le forniture di almeno tre dei quattro vaccini anti Covid-19 approvati da Health Canada. Questo permetterebbe di arrivare all’inizio di luglio con una dose di vaccino somministrata a tutti i canadesi adulti che vorranno farla.

Stando alla nuova tabella di marcia presentata dalle autorità, nel mese di aprile arriveranno in Canada circa 7 milioni di dosi tra quelle inviate dalla Pfizer, da Moderna e da AstraZeneca.

In ogni caso, le stime presentate da Fortin sono ancora all’insegna della prudenza. Anche perché andando a sommare i numeri delle singole forniture dei vaccini che dovrebbero arrivare nei prossimi mesi, si scopre che da qui al 30 giugno il governo federale si aspetta di ricevere almeno 36,5 milioni di dosi, sufficienti a vaccinare la popolazione adulta del Canada con una prima dose e mettersi sulla buona strada anche per l'iniezione di richiamo.

Oltre a questo, a contribuire all’accelerazione della campagna vaccinale in Canada contribuirà anche l’ultimo vaccino approvato dall’ente regolatore, quello della Johnson and Johnson: nei prossimi mesi - ma in questo caso manca una scaletta definitiva - arriveranno nel nostro Paese almeno 10 milioni di dosi prodotte dal gigante farmaceutico americano.

A differenza dei vaccini Pfizer, Moderna e AstraZeneca, quello della J. and J. è monodose, non necessita cioè di una seconda iniezione per far scattare la piena risposta immunitaria contro il Covid-19. Pfizer ha confermato che nelle prossime otto settimane invierà 8,5 milioni di dosi - più di un milione alla settimana - mentre Moderna (che invia i vaccini ogni 14 giorni) fornirà al Canada 1,4 milioni di dosi entro il 19 aprile.

AstraZeneca, invece, è pronta a spedire nel nostro Paese un milione di dosi in aprile e altre 500mila il mese successivo. E sempre ieri il presidente americano Joe Biden ha annunciato l’invio in Canada di altre 1,5 milioni di dosi di AstraZeneca.

Attualmente possono vaccinarsi in Canada solamente le persone di almeno 16 anni di età: sono circa 31 milioni i canadesi che rientrano in questa fascia.

Una volta giunti in Canada, i vaccini saranno distribuiti alle singole Province e ai Territori su base proporzionale a seconda della popolazione. Toccherà poi alle amministrazioni provinciali provvedere alla distribuzione delle dosi alle varie municipalità e regioni.

Fortin, durante la conferenza stampa, ha indicato che le stime effettuate dalle autorità sanitarie potrebbero in futuro subire degli aggiustamenti nel caso in cui dovessero emergere problemi di carattere logistico, come già accaduto in passato, capaci di rallentare le forniture delle dosi dirette nel nostro Paese.

Fino questo momento, quasi il 7 per cento dei canadesi ha ricevuto almeno una dose di vaccino e l’1,6 per cento è stato completamente immunizzato.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.