I trustee scrivono a Lecce:
“Siamo delusi e preoccupati”

di Mariella Policheni del 14 January 2022

TORONTO - Lunedì le scuole dell’Ontario riapriranno i portoni a due milioni di studenti e lo faranno in clima di grande incertezza. La preoccupazione maggiore per i genitori è quella di assicurarsi che il Covid-19 non dilaghi in questi edifici ma le nuove linee guida del governo non sembrano poterlo garantire.
Proprio per sottolineare la loro "grave preoccupazione, delusione e frustrazione" per le modifiche ai protocolli provinciali - in particolare la decisione di interrompere la segnalazione di casi di Covid-19 e l’interruzione delle lezioni in presenza quando viene identificato un caso positivo - i fiduciari scolastici del Dufferin-Peel Catholic District School Board (DPCDSB) hanno inviato una lettera aperta al ministro dell’Istruzione Stephen Lecce. “Questa è una preoccupazione che tutti i fiduciari ascoltano quotidianamente dai genitori/tutori che sono arrabbiati, frustrati e soprattutto più che mai preoccupati di mandare i propri figli a scuola”, si legge nella lettera.

I fiduciari non sono affatto soddisfatti dell’operato del governo e sollecitano l’implementazione di varie misure. “Chiediamo alla provincia, come primo passo, mascherine N95 per tutti gli studenti e gli insegnanti, di fornire un numero adeguato di kit di test per ogni studente e membro del personale per poter fare i test per il Covid-19 a casa ed inoltre ricostituire il sistema di reporting e gestione in uso finora”.

Ma non solo. La lista delle misure per la sicurezza non adottate dal governo, accusato dai trustee di mancanza di trasparenza e di consultazione con i consigli scolastici, è lunga. La provincia, hanno scritto, non ha fornito un accesso equo ai kit di test e alle mascherine N95 per gli studenti e non si è preoccupata di stanziare finanziamenti adeguati per il miglioramento della ventilazione e della qualità dell'aria. Milioni di mascherine N95 vengono fornite per il personale scolastico e degli asili infantili ma non per essere usate dagli studenti.

“Il ritorno al precedente sistema di gestione dei casi e dei contatti, inclusa la segnalazione trasparente di casi noti positivi di Covid-19 nelle scuole e la condivisione di queste informazioni in conformità con le leggi sulla privacy applicabili con i genitori/tutori come da protocollo stabilito in precedenza, vi servirebbe molto per farvi riconquistare la fiducia della nostra comunità”, si legge nella lettera dei fiduciari.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.