Covid-19,
le scuole non sono
hotspot di contagi

di Mariella Policheni del June 24, 2021

TORONTO - La domanda che ogni genitore, insegnante e studente si pone da tempo e che tornerà come un tarlo nella mente a settembre è una: quanto sono sicure le scuole quando si tratta di trasmissione del Covid-19? Uno studio canadese ha provato a dare una risposta al quesito.

Più di 1.600 dipendenti e insegnanti del Vancouver School District sono stati monitorati per tre mesi: il loro sangue è stato analizzato alla ricerca di anticorpi Covid-19 che avrebbero mostrato che erano già entrati a contatto con il virus. Gli autori dello studio affermano che i loro risultati, pubblicati ieri, hanno rilevato che i tassi di infezione non erano maggiori tra il personale rispetto alle persone adulte nella comunità. “La scienza suggerisce che il rischio di trasmissione secondaria nelle scuole è basso, basso - ha detto a CTV News il dottor Pascal Lavoie, pediatra e professore associato presso l’Università della British Columbia, nonché uno degli autori dello studio.

È uno studio tempestivo, poiché i funzionari di tutto il Canada stanno cercando di decidere se riaprire o meno le scuole il prossimo autunno e come potrebbe essere la riapertura.

Dalla ricerca risulta che la maggior parte di coloro che sono stati infettati hanno contratto il Covid dal contatto con un amico o un parente e non nell’ambiente scolastico.

Una parte fondamentale dello studio è stata quella di testare gli anticorpi su un gran numero di insegnanti e personale, al fine di catturare casi asintomatici, invece di fare affidamento solo sul numero di insegnanti e personale che avevano manifestato sintomi e poi sono risultati positivi al Covid-19.“Gli anticorpi sono un segno che qualcuno ha avuto un’infezione in passato - ha spiegato Lavoie - e una volta che ci si è infettati, gli anticorpi rimarranno attivi per almeno un anno, forse di più. Quindi è un modo sensibile per rilevare tutte le infezioni precedenti. Quel che ho cercato di capire è se potrebbe esserci uno strato di infezione asintomatica che non rileviamo nelle scuole”.

Lavoie ha affermato che i risultati hanno mostrato che il rischio di trovarsi in una scuola fisica che stava prendendo precauzioni contro il Covid-19 era essenzialmente lo stesso identico rischio di "vivere in una comunità", anche quando si tiene conto della trasmissione asintomatica. “Il livello di infezione nella popolazione degli operatori scolastici nel provveditorato di Vancouver è risultato essere equivalente al tasso di infezione nelle persone che non lavorano nelle scuole, ma vivono nella stessa comunità - ha constatato Lavoie - non sono riuscito a trovare alcuna giustificazione scientifica basata su un problema di sicurezza, per giustificare la chiusura delle scuole”.

Saba Merchant, una pediatra dell’Ontario, afferma che i dati a sostegno del mantenimento delle scuole aperte sono validi. “Lo studio ci sta dicendo che dobbiamo riportare i bambini a scuola il prima possibile - ha affermato - i modelli scientifici ci dicono che il rischio è basso”. Quel che invece non è stato lieve, secondo la pediatra, è la ripercussione che il non andare a scuola ha avuto sui bambini: “Ho visto un aumento dei segni e dei sintomi di ansia, depressione, tendenze ossessivo-compulsive, disturbi alimentari, livelli di obesità”, ha dichiarato Merchand.

I risultati di questo nuovo studio potrebbero probabilmente avere il maggiore impatto in Ontario, provincia che ha chiuso le scuole per circa 25 settimane dall’inizio della pandemia, il periodo più lungo rispetto a qualsiasi altra giurisdizione in Canada. Essendo una delle province più colpite dalla pandemia, la misura è stata considerata necessaria da alcuni ma giudicata troppo dura da altri.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.