CorrCan Media Group

Il “caro asilo”, a Toronto le rette più alte

Il “caro asilo”, a Toronto le rette più alte

Il “caro asilo”, a Toronto le rette più alte

TORONTO – I genitori di Toronto sono quelli che pagano le rette più alte di tutto il Canada per l’asilo nido. È quanto emerge dall’ultimo rapporto del Canadian Centre for Policy Alternatives.

Lo studio, che è stato pubblicato ieri, ha rilevato che la retta media per i bambini di età inferiore ai due anni a Toronto è di 1.774 dollari al mese, che a conti fatti, equivale a oltre 21mila dollari all’anno.

Nell’elenco, che prende in considerazione città in ogni angolo del paese, Vaughan si piazza al secondo posto con una retta inferiore a quella di Toronto di 230 dollari al mese e con quasi 500 dollari in più rispetto a Iqaluit, centro abitato più caro al di fuori della GTA. Nella capitale del Nunavut mandare un figlio alla scuola materna costa in media 1.300 dollari.

Ma non è solo a Toronto che i genitori hanno la vita ‘difficile’: in tutta la GTA, iscrivere il proprio figlio all’asilo, costa un occhio della testa.

Tra le prime cinque città dove ricorrere alla scuola materna per neonati, bambini di età inferiore ai due anni e quelli in età prescolare, è dispendioso, dopo Toronto e Vaughan ci sono Markham e Oakville.

«Il sondaggio di quest’anno conferma la conclusione a cui siamo giunti nelle nostre precedenti ricerche: le rette più economiche che vediamo in alcune città canadesi sono dovute alle policy pubbliche, non alle pressioni del mercato – recita lo studio – lo studio conferma come anche una varietà di elementi come la regolamentazione delle tasse, i sussidi e i livelli di finanziamento pubblico, svolgano un ruolo nel determinare le tari¤e di assistenza all’infanzia».

Lo studio ha sottolineato che i daycare tendono ad essere significativamente più economici in Quebec, Prince Edward Island, Manitoba e Newfoundland e Labrador, le quattro province che hanno introdotto tariffe fisse e un tetto massimo alle rette in alcuni centri.

Il rapporto mette in luce anche la riduzione dei costi di assistenza all’infanzia nei comuni che hanno avviato “programmi pilota di riduzione delle tariffe” utilizzando finanziamenti federali che sono stati introdotti per la prima volta nel 2017.

Grazie a questi programmi nella Peel Region, ad esempio, i genitori ricevono 12 dollari al giorno per l’asilo nido, ad Hamilton i genitori risparmiano 10 dollari al giorno. La conseguenza è che dal 2017 a Brampton le tariffe sono più basse del 9% mentre ad Hamilton sono scese dell’11%. “Ora sembra probabile che a causa dei tagli provinciali, questi programmi di riduzione delle rette potrebbero non continuare”, conclude lo studio.