CorrCan Media Group

Gta, in salita prezzi e vendite di case

Gta, in salita prezzi e vendite di case

TORONTO – È un quadro di salute quello che emerge dall’analisi del mercato immobiliare fatta da The Toronto Real Estate Board (Treb) secondo cui il prezzo medio di vendita lo scorso mese è aumentato del 6 per cento. In salita anche la domanda di condomini e di edifici con pochi piani.

Il mercato immobiliare nella città di Toronto è stato molto forte ed ha fatto registrare un aumento del 10,9% dell’indice dei prezzi degli appartamenti condominiali rispetto a quello dei medesimi appartamenti nell’anno precedente.

Il prezzo medio registrato a ottobre è stato di $807.340, in aumento del 3,5% rispetto a $780.400 del 2017. Il prezzo medio di vendita per un condominio è stato di $603,153 a Toronto, rispetto a $461,013 nella zona del 905: si tratta di un cambiamento del 4,1 per cento di anno in anno sul prezzo medio.

Una casa unifamiliare a Toronto è arrivata ad avere un costo medio di $1,3 milioni, rispetto ai $914.000 nell’area 905, riflettendo un aumento più modesto dell’1%.

L’offerta di case, sempre secondo The Toronto Real Estate Board, si è ristretta con vendite in aumento e minor numero di nuovi annunci per la messa in vendita di abitazioni.

Secondo il presidente di Treb Garry Bhaura ci sono stati 14.431 nuovi annunci nella Gta lo scorso ottobre: il calo è stato del 2,7 per cento rispetto a ottobre del 2017. Il mercato si è ra.reddato la scorsa primavera quando il governo federale ha introdotto nuovi “stress test” per i proprietari di case e il costo dei mutui è aumentato.

L’introduzione da parte del governo provinciale di una serie di norme con lo scopo di raffreddare il mercato e porre un freno alla corsa verso l’alto dei prezzi hanno di fatto ripetuto l’andamento che si era già registrato a Vancouver tempo fa quando la legislazione sull’acquisto di case da parte degli stranieri aveva frenato il boom dei prezzi solamente per qualche mese, salvo poi registrare una nuova significativa impennata. Ma non è ancora finita: ulteriori aumenti dei tassi d’interesse sono previsti per il prossimo anno.

Baura continua ad essere però ottimista riguardo le vendite immobiliari, anche se non si aspetta un ritorno al boom del 2016 quando i prezzi delle abitazioni sono saliti vertiginosamente.

«Molte famiglie nella Greater Toronto Area continuano a ritenere l’investimento sulla proprietà della casa come un investimento a lungo termine – ha detto Baura – una forte economia provinciale e una crescita costante della popolazione continueranno a sostenere la domanda di case da acquistare nel 2019”, ha detto Bhaura.

Dopo una relativa stasi che ha fatto seguito al boom di qualche tempo, fa il mercato ha ripreso a correre anche se i prezzi non sono tornati ad essere da capogiro come allora: la gente comunque continua a ritenere sicuro l’investimento nel mattone.