CorrCan Media Group

Apprendistato e carriera per giovani a rischio

Apprendistato e carriera per giovani a rischio

Apprendistato e carriera per giovani a rischio

TORONTO – Stanchi di ascoltare o leggere di violenza, giovani sulla cattiva strada, disfunzioni familiari e sociali, disoccupazione / sottoccupazione, sistema educativo senza scopo e indifferenza dalla nostra leadership politica?

Ecco una boccata d’aria fresca: ci sono persone e istituzioni che utilizzano le risorse disponibili e il talento lavorando per trovare soluzioni. Hanno bisogno della stampa e dei media per raccontare la loro storia. Il Corriere Canadese ha iniziato a fare la sua parte partecipando a una Open House Information Session co-sponsorizzata dalla Carpenters Union (sezione 27), dal Toronto Community Benefits Network (TCBN), dall’Ontario Construction Consortium e dalla City di Toronto.

Gli organizzatori “non hanno lasciato fuori nessuno”.

Quaranta associazioni comunitarie, quasi esclusivamente agenzie no profit il cui obiettivo principale è l’integrazione dei “giovani a rischio” (oggi, in gran parte minoranze aborigene e/o visibili provenienti da paesi caraibici, africani o del Grande Medio Oriente – ricordate quando erano italiane?) che con un grande impegno sono state riunite sotto l’ombrello del TCBN.

Tutte le varie sezioni del sindacato United Brotherhood of Carpenters (compresi quelli provenienti da “rivale” LIUNA Locals 183 e 506) hanno condiviso la loro esperienza e la loro prospettiva sul mercato in via di sviluppo e la formazione dei lavoratori esperti per servirlo e renderlo competitivo. Ci sono 29 centri di formazione per l’apprendistato nella GTA – 21 affižliati ai Carpenters.

Le attuali ed ex personalità politiche di tutti e tre i partiti politici hanno dato il loro sostegno o fatto presentazioni (MPP Faisal Hassan, Phil Gillies, and Zanane Akande).

Tutti gli oratori hanno sottolineato l’urgenza di coinvolgere le “agenzie partner” del TBCN dal punto di vista della desiderabilità sociale e dal punto di vista del lavoro. Nessuno ha chiesto “elemosina’, tutti hanno sottolineato l’importanza culturale-economica di un approccio multiforme per sensibilizzare i vari livelli di governo: dare un valore in dollari al merito di una forza lavoro addestrata, professionale, per soddisfare le esigenze dell’unico motore economico in espansione nella provincia: il settore edilizia.

La presidente del TCBN, Rosemarie Powell, ha sostenuto che ha senso allegare un numero significativo dei posti di lavoro disponibili ai vincitori nei processi di appalti pubblici – attualmente di valore circa 1,6 miliardi di dollari solo nella citta’ di Toronto – per i diplomati in questi programmi di formazione.

Chris Campbell, Paul Day e Sean Blake hanno ribadito l’urgenza del bisogno quando hanno sottolineato che “le risorse umane sono difficili da trovare”. Tuttavia, dopo che il sistema scolastico provinciale si è allontanato dalla formazione delle competenze nelle loro scuole finanziate con fondi pubblici, la carenza di manodopera qualificata, addestrata e sicura non è mai stata così grave.

La necessità è urgente, ha affermato il relatore principale, l’economista John O’Grady. Nel settore delle costruzioni vi è già una carenza del 15% di manodopera qualificata. È un settore che funziona già a pieno regime e in modalità boom, ha aggiunto. Come prova ha presentato alcune statistiche grafiche: un quarto di tutte le gru da costruzione operanti in Nord America sono attualmente attive in 120 cantieri nella GTA. New York City si classifica in secondo posto con 49 gru operative.

Come sarà possibile sostenere questo livello di attività quando gli studi indicano che, entro dieci anni, il settore avrà sperimentato una carenza di manodopera di 100.000 lavoratori qualificati, ovvero 10.000 all’anno? Oltre a questo, il 18% degli attuali lavoratori del settore è sulla buona strada per andare in pensione entro i prossimi dieci anni, ha detto.

Tuttavia, mentre i giovani a rischio sono disoccupati o sottoccupati, è infinito il potenziale disponibile nel settore che concede dignità, soddisfacendo finanziariamente le opportunità di carriera nel commercio.

Il denaro tende sempre a concentrare la mente. Infrastructure Ontario sta investendo più di 65 miliardi di dollari (in appalti attivi, e fasi preappalti e di pianificazione). Chi li effettuera’ sul mercato senza lavoratori qualificati, orientati alla carriera?

È la sfida che Carpenters e TCBN che hanno presentato alle agenzie partecipanti e ai rappresentanti dell’industria edilizia lanciano non ha bisogno di risposta …è evidente.