CorrCan Media Group

A Toronto $7 milioni per il piano anti violenza

A Toronto $7 milioni per il piano anti violenza

TORONTO – La città di Toronto riceverà dal governo federale oltre 7 milioni di dollari per poter meglio combattere la violenza armata delle gang in continua ascesa.

Ad annunciarlo è stato il ministro federale che ha il compito di ridurre il crimine organizzato Bill Blair, dopo un incontro con il sindaco John Tory avvenuto a City Hall.

Il denaro, che fa parte dei 327 milioni di dollari di fondi federali precedentemente stanziati per combattere la violenza armata e delle gang, verrà usato per due iniziative della città. La fetta più grande dello stanziamento – $6,7 milioni spalmati in cinque anni – andrà al Community Healing Project for Crime Prevention and Intervention della città di Toronto.

I programmi mirano a formare 250 giovani come “peer healer”, che lavoreranno poi per sostenere altri giovani che vengono considerati a rischio in quanto possono venire facilmente reclutati dalle gang. Nel frattempo, altri 400.000 dollari verranno usati nell’arco di due anni per il programma Life Skills Succeed Program del Toronto Police Service. Questo programma vedrà agenti in otto quartieri mettersi a disposizione di circa 360 giovani a rischio, conducendo sessioni informative di sei mesi.

«Abbiamo ascoltato quel che avevano da dire sia la città che la polizia di Toronto. Entrambi ci hanno illustrato cosa non funziona, prove alla mano, e ci hanno chiesto di investire. Sia la polizia che la città hanno ci hanno presentato il problema e convinto con prove riguardo ciò che funziona chiedendoci di stanziare fondi per ciò che funziona perché hanno bisogno di fare di più e vogliono fare di più – ha detto Blair durante una conferenza stampa – questo non è solo dare del denaro per risolvere un problema. Non credo in questa pratica ma ho fiducia in un’azione efficace e intelligente che richiederà il sostegno finanziario di tutti e tre i livelli di governo. Siamo qui per fare la nostra parte».

È uno stanziamento, questo annunciato ieri – che giunge alla fine di un anno particolarmente violento per la città. Nel 2018 le sparatorie a Toronto sono state oltre 400 rispetto alle 371 segnalate nel 2017. Gli omicidi, che finora sono stati 95, hanno raggiunto il massimo storico. Investire nei giovani dando loro l’opportunità di poter cambiare in meglio il loro futuro è prioritario se si vuole arginare l’ondata di violenza armata che si sta allargando a macchia d’olio. E proprio a questo scopo la città ha presentato numerose richieste per oltre 30 milioni di finanziamenti federali con i quali poter sostenere numerosi programmi a carattere comunitario volti a ridurre la violenza armata e le gang. «Penso che sia stato dimostrato più e più volte che quando si investe in queste comunità, quando si sostiene la polizia e quando le leggi sono adeguate si può fare la differenza – ha detto il sindaco Tory – sono convinto che le cose andranno meglio nel 2019».

More in Toronto