CorrCan Media Group

Colle: «VCI e TCDSB si devono dimettere»

Colle: «VCI e TCDSB si devono dimettere»

Foto: L’mpp Mike Colle durante una manifestazione a difesa del Columbus Centre
 
TORONTO – «È stata la vittoria della comunità italiana, delle tantissime persone che hanno alzato la voce e parlato con coraggio, che hanno dedicato tempo ed energia per  poter risparmiare il Columbus Centre dalla demolizione».
Mike Colle è molto soddisfatto del voto dei trustee del Toronto Catholic District School Board (TCDSB) che alla fine hanno deciso di recidere il legame di partnership con Villa Charities Inc. (VCI). «Bisogna dire grazie al ministro Naidoo-Harris che ha ascoltato la comunità, che ha riconosciuto e rispettato l’importanza culturale e storica del Columbus Centre», dice il deputato provinciale.
Il Columbus Centre è salvo. La prospettata demolizione non ci sarà, ma questa vicenda è servita a scoperchiare il vaso di Pandora facendo uscire problemi da risolvere e facendo scoprire come gli italocanadesi di Toronto contino poco o nulla per Villa Charities Inc. e il TCDSB. Nonostante questa vittoria sofferta, e per questo ancor più preziosa, sono in molti a dire che non si può abbassare la guardia. L’mpp è uno di questi. «Non ho fiducia nel board scolastico e non ho fiducia in Villa Charities – dice senza giri di parole – dobbiamo essere vigili, stare attenti. Esiste ancora il rischio perchè esiste ancora la possibilità di guadagni economici», aggiunge il deputato di Eglinton-Lawrence.
L’accordo di partnership stipulato da VCI con il board cattolico di Toronto è stato fatto in gran segreto, la battaglia contro la comunità che ha opposto resistenza allo smantellamento del Columbus Centre  è stata portata avanti con determinazione. Nessun cedimento, nessuno spiraglio per chi non la pensava come il board di VCI. La fiducia è una cosa seria e si dà alle cose serie si diceva in una pubblicità italiana del lontano 1973. E Colle non è disposto ad avere più fiducia in queste due entità. «Mi chiedo come Villa Charities possa continuare ad organizzare raccolte fondi, credono che la comunità riporrà ancora fiducia in loro? Non credo proprio che lo farà», aggiunge Colle. 
Secondo Colle il board di Villa Charities Inc. non ha alcuna scelta se non quella di farsi da parte. «I loro giorni sono contati», dice l’mpp Colle.
 

Comments are closed.