CorrCan Media Group

Sonego vince mentre Sinner si ritira 

Sonego vince mentre Sinner si ritira 

Sonego vince mentre Sinner si ritira 

VIENNA – Una giornata viennese dolce e amara, quella vissuta ieri dal tennis azzurro, somigliante al gusto delle cosiddette ’palle di Mozart’, ossia quei tipici cioccolatini sferici venduti nella capitale austriaca, patria del grande compositore. Le note liete sono giunte dal 25enne torinese Lorenzo Sonego (nella foto), che – opposto al polacco Hubert Hurkacz – ha avuto la meglio in un ora e 48 minuti di gioco, vincendo entrambi i set al tie-break, 8 punti a 6 il primo, e 7 a 2 il secondo.

Partita serratissima dunque, con un’ottima prima di servizio e 5 ace per il torinese ed un altrettanto positiva percentuale alla risposta per l’azzurro. Oggi, Sonego – con questo successo salito alla 38esima posizione del ranking ATP – se la vedrà col numero 1 del mondo, il fortissimo serbo Novak Djokovic, in un match di quarti di finale davvero proibitivo.

La nota stonata è invece giunta – suo malgrado – dal 19enne Jannik Sinner, il giovane talento del tennis azzurro, costretto al ritiro dopo appena 3 giochi e 7 minuti di partita mentre affrontava il russo Andrey Rublev. Sul punteggio di 2-1 per il russo, nel primo set, Sinner ha dovuto arrendersi per un infortunio subito al piede destro.