CorrCan Media Group

Roland Garros: a Parigi è grand’Italia, vincono ben cinque azzurri su sette

Roland Garros: a Parigi è grand’Italia, vincono ben cinque azzurri su sette

Roland Garros: a Parigi è grand’Italia, vincono ben cinque azzurri su sette

PARIGI – Una giornata davvero ricca di soddisfazioni quella vissuta ieri dal tennis azzurro, sui campi in terra rossa di uno dei tornei più prestigiosi al mondo, il Roland Garros di Parigi, valido per il circuito dello Slam.

Ben cinque le vittorie su sette incontri disputati dai giocatori italiani, impegnati al secondo turno.

Splendida battaglia in cinque set per il 28enne ascolano Stefano Travaglia (nella foto), che – in quasi 4 ore di gioco – ha superato il forte giapponese Kei Nishikori, già numero 4 del mondo, col punteggio di 6-4, 2-6, 7-6, 4-6, 6-2. Ora Travaglia – al terzo turno – se la dovrà vedere con il terribile spagnolo Rafael Nadal, vincitore di ben 12 edizioni del torneo parigino, un record davvero impressionante.

Meno sofferta ma altrettanto bella la vittoria ottenuta – proprio nel giorno del suo compleanno – dal 28enne palermitano Marco Cecchinato (già seminifinalista due anni fa al Roland Garros, ndr), che in 4 set ha superato la resistenza dell’argentino Juan Ignacio Londero, con lo score di 6-3, 6-2, 5-7, 6-2. Al prossimo turno Cecchinato giocherà contro il tedesco Alexander Zverev, numero 7 del mondo.

Non ha certo deluso anche il 25enne torinese Lorenzo Sonego – attuale numero 45 ATP – che in tre set ha avuto la meglio del kazako Alexander Bublik col punteggio di 7-6, 6-1, 7-5. Al terzo turno Sonego incontra il 23enne statunitense Taylor Fritz.

Vince ancora e con grande autorità il 19enne talento azzurro Jannik Sinner, che batte il francese Benjamin Bonzi in tre set, coi parziali di 6-2, 6-4, 6-4.

Bellissima vittoria anche per la 26enne fiorentina Martina Trevisan che ha sconfitto la giovane statunitense Cori Gauff per 4-6, 6-2, 7-5.

Nulla da fare invece per Lorenzo Giustino sconfitto in tre set dall’argentino Schwartzman e per Sara Errani che ha dovuto arrendersi per 9-7 al terzo set contro la forte olandese Kiki Bertens.