CorrCan Media Group

Pasquale Fioccola e Tony Pavia sul Muro dei Famosi

Pasquale Fioccola e Tony Pavia sul Muro dei Famosi

Pasquale Fioccola e Tony Pavia sul Muro dei Famosi

TORONTO – Il presidente che riuscì a far giocare nella sua Toronto Italia nientedimeno che Diego Armando Maradona andrà sul Muro dei Famosi degli Azzurri.

Pasquale Fioccola, infatti, è stato prescelto nella categoria Builders/ Pioneers per quello che ha fatto per il calcio italocanadese, prima nelle giovanili con il vivaio Jets, poi con la Toronto Italia.

La Hall of Fame del calcio italocanadese è nata tre anni or sono per iniziativa della organizzazione Toronto Azzurri i cui membri sono stati protagonisti nel calcio per 60 anni.

In questa quarta edizione della onorificenza, Fioccola è in ottima compagnia essendoci nella lista dei premiati Alberto Di Giovanni, Peter Pinizzotto, Frank Riga, Tony Pavia, Ralph Ciccia e Joe Mancuso.

Alberto Di Giovanni, anche lui premiato nella categoria Buliders/ Pioneers, nell’ambito della sua iniziativa scuola e pallone fondò e diresse il club Azzurri per quasi venti anni, prima di cederlo a Bob Iarusci e compagni.

Peter Pinizzotto andrà sul Muro dei Famosi per la lunghissima militanza nel calcio locale avendo, tra l’altro, svolto il compito di allenatore per sette anni di seguito del Toronto Lynx, il club che ha aperto la strada al Toronto Fc di oggi.

Frank Riga, mette il suo volto nella categoria calciatori, l’ex difensore centrale è una figura mitica del calcio di Hamilton, avendo vinto titoli ed onori a tutti i livelli. Per la stampa è stato onorato il “paparazzo”più famoso di Toronto, Tony Pavia.

Tony inziò la sua carriera scattando foto di calcio negli Anni 80. Poi negli anni si è diversificato, immortalando tutti e tutto. C’è da scommettere che in ogni abitazione di Toronto c’è una sua foto, o due.

Tra i premiati anche due personaggi, colonne trainanti degli Azzurri, Ralph Ciccia e Joe Mancuso. L’avvocato Ciccia è stato strumentale, con Bob Iarusci, nell’attuazione della progettata sede del club. Joe Mancuso negli Azzurri ha fatto, e fa, di tutto e di più, praticamente il tuttofare dell’organizzazione.

La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 27 marzo presso la sala banchetti La Primavera.